Italia Startup supera quota 2.300 associati | Economyup

Community

Italia Startup supera quota 2.300 associati



All’associazione no profit che rappresenta l’ecosistema italiano hanno aderito, tra gli altri, le aziende Arrow Electronics Italia e GMA e gli studi professionali Gruppo A&G e Rodl&Partner. Il presidente Bicocchi Pichi: «Perseguiamo l’open innovation e lo sviluppo di contatti internazionali con investitori e imprese»

di Redazione EconomyUp

08 Giu 2017


Marco Bicocchi Pichi, presidente di Italia StartupItalia Startup raggiunge quota 2.308 associati. Tra le nuove adesioni ci sono i partner corporate Arrow Electronics Italia, global provider di servizi e soluzioni di prodotti elettronici, e GMA, azienda attiva nel campo dei crediti ipotecari non-performing. L’Associazione no profit che rappresenta l’ecosistema delle startup italiane dà inoltre il benvenuto ai due studi professionali Gruppo A&G e Rodl&Partner.

Il Consiglio Direttivo di Italia Startup, riunitosi a Milano la scorsa settimana, ha approvato l’adesione dei nuovi associati, oltre a presentare un aggiornamento sulle attività in essere dell’associazione.

“Siamo felici di dare il benvenuto a queste nuove realtà, il numero in crescita costante degli associati e il sempre maggiore interesse verso Italia Startup da differenti tipologie di attori dell’ecosistema conferma il nostro ruolo di riferimento cardine nel panorama italiano delle startup e dell’innovazione” commenta Marco Bicocchi Pichi, Presidente di Italia Startup. “In particolare l’attenzione che sempre più riceviamo da importanti partner corporate e del mondo professionale internazionale ci aiuta nella missione di sviluppo dei rapporti tra l’ecosistema delle startup e le aziende consolidate perseguendo sia la logica dell’Open Innovation, sia lo sviluppo di contatti internazionali, siano essi investitori o imprese.”

WHITEPAPER
Quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
CIO
Open Innovation

Tra i progetti in corso Italia Startup insieme all’associata GRSNet, sta realizzando un aggiornamento dell’indagine “La voce delle startup“, di cui era stata presentata una prima edizione nel 2015. L’indagine coinvolge sia le quasi 600 startup iscritte all’Associazione, sia quelle che fanno parte dell’ecosistema. Lo scopo è capire l’evoluzione delle startup e degli startupper italiani nell’ultimo biennio, ricevendo anche un riscontro, dalle startup iscritte, in termini di servizi offerti dall’associazione. L’obiettivo è di presentare i risultati della survey in occasione dell’Assemblea annuale di Italia Startup prevista tenersi il 29 giugno a Milano e poi di diffonderla pubblicamente.

I numeri complessivi e sempre in crescita dell’Associazione, che superano la soglia dei 2300 soci, confermano il ruolo di Italia Startup come punto di riferimento dell’ecosistema delle nuove imprese innovative e principale interlocutore nei confronti delle istituzioni nazionali: 1619 persone fisiche, 571 startup seed, 13 startup consolidate, 78 “partner” delle startup tra incubatori, investitori e abilitatori, 27 aziende mature.

Italia Startup fornisce ai propri soci servizi di supporto nelle relazioni istituzionali, di informazione sull’ecosistema italiano, di networking tra gli associati, di open innovation e di corporate venture capital facilitando la contaminazione tra startup e imprese mature, di sviluppo internazionale in logica di fund raising e di accesso ai mercati, di comunicazione e visibilità, per le startup e per i loro partner.

Redazione EconomyUp