Food delivery, Just Eat si compra 2 startup italiane | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Il Trend

Food delivery, Just Eat si compra 2 startup italiane

09 Giu 2015

Il gruppo fondato in Danimarca e basato a Londra ha acquistato Clicca e Mangia di Milano e DeliveRex di Roma, entrambe attive nella consegna a domicilio di cibo ordinato via web o mobile

Altre due società italiane impegnate nella consegna cibo a domicilio da pc e smartphone, Clicca e Mangia di Milano e DeliveRex di Roma, sono state acquisite da un gruppo internazionale. Il gruppo è Just Eat, fondato nel 2001 in Danimarca, oggi con sede centrale a Londra e attivo in 13 Paesi nella consegna a domicilio di pietanze ordinate via web o mobile.

Negli ultimi mesi gruppi europei o internazionali stanno facendo incetta di startup tricolori nel settore del food delivery e questi sono gli ultimi due casi in ordine di tempo. 

L’operazione, si legge in una nota,  permetterà di aggiungere centinaia di nuovi ristoranti, che andranno a consolidare la già ampia offerta di Just Eat a Roma e Milano, nonché migliaia di nuovi utenti. “Clicca e Mangia e DeliveRex sono due realtà fortemente in crescita nell’ambito della ristorazione a domicilio online che si integrano perfettamente alla nostra offerta in Italia” ha commentato David Buttress, Ceo di Just Eat. “Questo si traduce in un numero maggiore di ristoranti, una più ampia scelta di cucine disponibili e molti più clienti attivi nell’ordinazione di cibo a domicilio nelle più importanti città del Paese. Queste acquisizioni si inseriscono nella strategia volta a mantenere la leadership di mercato ovunque operiamo”. 

Queste acquisizioni si inseriscono in un trend che va avanti da tempo. A dicembre scorso Cibando, startup attiva nel servizio di ricerca di locali in cui pranzare e cenare, che ha nel proprio database 82 mila ristoranti registrati, 150 mila foto professionali scattate da food photographer professionisti e oltre 7.000 recensioni sviluppate dai suoi food editor, è stata acquistata dalla multinazionale indiana Zomato, servizio web e mobile di ricerca ristoranti. Zomato prevede un investimento complessivo in Italia di 6 milioni di dollari per i prossimi due anni. A febbraio Pizzabo, startup di consegna a domicilio di pizza creata a Bologna dai lucani Christian Sarcuni e Livio Lifranchi è stata venduta al colosso tedesco dell’ecommerce Rocket Internet per (sembra) 55 milioni di euro. Sempre a febbraio RestOpolis, startup di Almir Ambeskovic che offre un servizio online per la prenotazione di ristoranti, è stata rilevata da Tripadvisor, colosso delle recensioni online, insieme a Mytable.it, altra startup forte nel settore della ristorazione. Obiettivo: lanciare TheFork.it, piattaforma online e mobile per la prenotazione di ristoranti. (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati