Digital Magics punta su Derev, startup di crowdfunding | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

investimenti

Digital Magics punta su Derev, startup di crowdfunding

20 Mar 2014

Il venture incubator entra con una quota del 17,5% nell’assetto azionario della principale piattaforma italiana dedicata alla raccolta fondi sul web. Obiettivo: rafforzare il civic crowdfunding, con il coinvolgimento di enti pubblici e cittadini, ed espandersi sul mercato europeo

Nel 2012 il crowdfunding è cresciuto nel mondo dell’81%, raggiungendo la cifra di 2,7 miliardi di dollari, con 1 milione di campagne finanziate con successo. Sono i dati del Massolution Report 2013 – The Crowdfunding Industry. Per il 2013 era previsto un raddoppio dei volumi globali, con il raggiungimento della quota di 5,1 miliardi di dollari. Questa cifra è stata invece raggiunta già a luglio 2013, per cui si stima che alla fine del 2013 i volumi siano stati molto più elevati.

In Europa la crescita dell’industria del crowdfunding si è attestata al 65%, con un risultato di 945 milioni di dollari secondo le rilevazioni di due anni fa.

Probabilmente sarà stato attratto da questi numeri anche Digital Magics, incubatore certificato di startup innovative che ha acquisito una quota di circa il 17,5% di DeRev, principale piattaforma italiana di crowdfunding, aggiungendo la startup nel proprio portfolio.

Con questa operazione, DeRev lancia un nuovo modello di business basato sul civic crowdfunding, proponendosi come la prima startup in Italia a offrire una soluzione strutturata e “rivoluzionaria” per enti pubblici, associazioni, organizzazioni no profit, e progetti creativi o innovativi (arte, cultura, startup, eventi).

Da oggi, infatti, sul sito derev.com anche le pubbliche amministrazioni (comuni, province, regioni ed enti pubblici) possono lanciare campagne di raccolta fondi per finanziare progetti e opere di pubblico interesse, come il restauro di monumenti e aree pubbliche, la realizzazione di iniziative o eventi nella propria città, e lo sviluppo di servizi innovativi per il trasporto pubblico e il miglioramento della vita cittadina.

L’obiettivo è trasformare il crowdfunding in locale e sociale: a partecipare è tutta la comunità di cittadini accomunati dall’idea di migliorare i propri spazi e le proprie città. Il civic crowdfunding può intervenire quando la pubblica amministrazione non riesce a risolvere il problema da sola, dando vita a un processo virtuoso ed etico che coinvolga in prima persona anche comuni, assessorati ed enti pubblici. La campagna di raccolta fondi promossa da DeRev per la ricostruzione della Città della Scienza di Napoli – distrutta da un incendio doloso il 4 marzo 2013 – dimostra le enormi potenzialità del crowdfunding diffuso tra i cittadini e si conferma oggi come la campagna di crowdfunding di maggior successo mai realizzata in Italia, con 1.073.000 euro raccolti e oltre 2000 finanziatori.

DeRev rafforza il proprio posizionamento sul mercato italiano, aprendo una nuova sede operativa a Milano presso Digital Magics. Grazie al supporto strategico, tecnologico e di business management – oltre al network italiano e internazionale di relazioni – dell’incubatore certificato, il team di DeRev punta a migliorare lo sviluppo della piattaforma, implementando strumenti innovativi per il pagamento online e nuove funzionalità per la partecipazione tramite mobile, rendendo la piattaforma sempre più competitiva in vista del lancio sul mercato europeo. Oggi DeRev conta oltre 5 milioni di utenti iscritti alle proprie pagine sui social network e oltre 15.000 utenti attivi sulla piattaforma che contribuiscono alle campagne.

Nel 2012 DeRev aveva già ricevuto un primo investimento di 1,25 milioni di Euro – una delle più rilevanti operazioni di early stage in Italia – da Vertis Venture (fondo di venture capital gestito da Vertis SGR, società di gestione del risparmio indipendente) e Withfounders (società italiana di investimento che ha sostenuto importanti iniziative imprenditoriali e startup di successo come Buongiorno Vitaminic, SaldiPrivati, Jobrapido e Glamoo). I due fondi confermano e rinnovano la fiducia in DeRev per i risultati raggiunti e per le grandi prospettive di crescita.

“Siamo entusiasti di questo investimento, che segna una tappa fondamentale per la nostra startup. Si tratta di un risultato che apre importanti prospettive di crescita e di sviluppo per DeRev, e ci conferma di aver fatto un buon lavoro –  ha dichiarato Roberto Esposito, Founder e CEO di DeRev. “Grazie al supporto di un incubatore importante come Digital Magics, la nostra piattaforma potrà rafforzarsi come leader del crowdfunding in Italia e puntare al mercato europeo, offrendo uno strumento sempre più efficace e innovativo per finanziare e realizzare le migliori idee”.

 “Le comunità hanno da sempre aiutato se stesse tramite il crowdfunding, anche se in passato non era chiamato così: lo dimostrano ad esempio la storia del Duomo di Milano e della base della Statua della Libertà – spiega Enrico Gasperini, Fondatore e Presidente di Digital Magics -. È un modello di business molto interessante e altamente scalabile su cui vogliamo puntare: abbiamo scelto DeRev perché è una startup innovativa che sta già dimostrando, con l’esperienza e gli ottimi risultati, di avere tutte le potenzialità per diventare un business disruptive di successo anche a livello internazionale”.

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati