Biz Factory, ecco il contest per lo #studenteimprenditore | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Eventi

Biz Factory, ecco il contest per lo #studenteimprenditore

29 Mag 2015

Il 3 e il 4 giugno a Milano si tiene la 12esima edizione della competizione tra ragazzi di scuole superiori che punta a far emergere 16 idee imprenditoriali disruptive. La gara è organizzata da Junior Achievement Italia, Polihub, FedEx e Axa. Il team vincitore partecipa all’European Company of the Year Competition in programma a luglio a Berlino

A fare gli imprenditori si impara da piccoli. Anche grazie a Junior Archievement Italia, che il 3 e 4 giugno organizza, negli spazi Ex Ansaldo in via Bergognone 34 a Milano, la 12esima edizione di Biz Factory, competizione fra ragazzi delle scuole superiori che punta a far emergere 16 idee imprenditoriali disruptive, originali e sostenibili.

E se, come dice Umberto Veronesi, “il vero innovatore è il figlio che nessun genitore vorrebbe avere, lo studente che i professori detestano, l’impiegato che i datori di lavoro non vogliono perché mette in discussione lo status quo delle cose, prima che la società sia pronta a farlo”, in un momento in cui il tasso di occupazione dei giovani italiani è ai minimi storici, è questa la ricetta che serve.

Creato dall’associazione non profit che si occupa della promozione dell’educazione economica nella scuola in collaborazione con PoliHub, Fed Ex e Axa, la due giorni è il trampolino che eleggerà un solo team, fra i sedici partecipanti, come rappresentante del nostro Paese all’European Company of the Year Competition che si terrà a luglio 2015 a Berlino.

Sono cento i ragazzi fra i 16 e i 19 anni che da tutta Italia sbarcheranno a Milano il 3 e 4 giugno. Imprenditori “in erba”, stati selezionati fra gli oltre 6.000 che ogni anni partecipano all’esperienza di educazione imprenditoriale Impresa in azione, considerata best practice europea, per creare una startup fra le mura scolastiche.

Il 3 giugno i 16 team con i progetti più forti saranno in mostra dalle 15 alle 18 nella Gallery delle Idee, dove tutti potranno avvicinarsi, toccare con mano e valutare l’innovazione creata da ogni gruppo. Poi si parte con i pitch, davanti a una giuria presieduta da Stefano Mainetti, ceo PoliHub, e composta da personalità di spicco a livello nazionale e locale, rappresentanti di istituzioni e università, educatori, giovani, genitori.

Ma Biz Factory 2015 non è solo una sfida: il 4 giugno gli esperti di LinkedIn Italia terranno il workshop, “L’utilizzo dei social network per la ricerca di lavoro”, aperto agli studenti e a chiunque sia interessato a migliorare la propria e-reputation online.

Subito dopo il workshop, Eliana Baruffi, presidente di Junior Achievement Italia, eleggerà la migliore impresa JA 2015, mentre Stefano Mainetti premierà il team che si sarà distinto maggiormente dal punto di vista tecnologico con la partecipazione all’evento finale di premiazione della call 4 Ideas Switch2Product organizzata dall’incubatore, FedEx darà un riconoscimento alla squadra più innovativa e AXA a quella a miglior impatto sociale. La due giorni è aperta a tutti e basta registrarsi sul sito, chi non può essere presente tenga d’occhio l’hashtag #studenteimprenditore, con il quale verrà raccontato tutto l’evento. 

Articoli correlati