Banzai, ricavi in crescita a quota 49,7 milioni | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Banzai, ricavi in crescita a quota 49,7 milioni

15 Mag 2015

Salgono del 20% nel primo trimestre 2015 rispetto al 2014, trainati dal trend positivo di e-commerce e Vertical Content. Il presidente e Ad Paolo Ainio: “Confermata la strategia annunciata con il debutto in Borsa, ora puntiamo su sviluppo prodotti, rete distributiva e nuovi siti”

Paolo Ainio, presidente e Ad di Banzai
Crescita dei ricavi del 20% nel primo trimestre 2015 rispetto allo stesso periodo 2014 (la quota raggiunta è 49,7 milioni di euro), aumento dei ricavi da e-commerce al 21%, incremento anche dei ricavi Vertical Content (+12%), stima di un aumento del 25% dei ricavi totai entro fine anno: sono alcuni dei principali elementi emersi dal Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2015 approvato dal Consiglio di Amministrazione di Banzai, la prima piattaforma nazionale di e-commerce e tra i principali editori digitali in Italia, quotato sul segmento Star di Borsa Italiana.

Riassumendo i ricavi hanno segnato un +20% (rispetto al +12% di crescita registrato a gennaio- marzo 2014 rispetto allo stesso trimestre 2013), attestandosi a 49,7 milioni di euro rispetto ai 41,3 dello stesso periodo del 2014. Il fatturato dell’e-commerce è cresciuto del 21%, arrivano a toccare quota 44,7 milioni di euro rispetto ai 36,8 del primo trimestre 2014. I ricavi generati dai vertical content, infine, hanno segnato un +12%, a 5 milioni di euro rispetto ai 4,5 milioni dello stesso periodo del 2014. Quanto alle previsioni per la fine dell’anno, rimangono in linea con il consensus, con i ricavi previsti in crescita del 25%.

Paolo Ainio, presidente e amministratore delegato di Banzai, ha commentato: “I positivi risultati del primo trimestre 2015, e in particolare la crescita del 30% registrata nel mese di marzo, dimostrano l’efficacia della strategia di crescita annunciata in IPO. Nel 2015 le risorse derivanti dalla quotazione consentiranno di accelerare il processo di crescita e il raggiungimento degli obiettivi strategici: in particolare prevediamo di sovraperformare significativamente il mercato e di incrementare la quota di mercato sia nell’e-commerce che nel digital advertising. Relativamente all’e-commerce puntiamo sullo sviluppo delle categorie di prodotti di riferimento a più alto “ticket” medio (elettrodomestici ed elettronica), del “3P Marketplace” (con il raggiungimento di 200 fornitori già nel secondo trimestre) e della rete distributiva di Pick & Pay e Lockers. Nell’ambito delle vendite private – ha proseguito Ainio – al lancio di Vico42,  il sito di e-commerce dedicato all’uomo, seguirà nel secondo trimestre il nuovo “verticale” dedicato alla Mamma. In questo contesto, riteniamo che i risultati per il FY 2015 saranno in linea con il consensus che prevede ricavi in crescita di circa il 25%”.

Principali risultati consolidati al 31 marzo 2015

I ricavi si attestano a 49,7 milioni di euro, +20% rispetto a 41,3 milioni di euro nel 1Q14. Con ricavi pari a 44,7 milioni di euro in crescita del 21%, la divisione e-commerce rappresenta il principale driver di crescita del Gruppo; la divisione Vertical Content, con ricavi pari a 5,0 milioni di euro, ha registrato
una crescita del 12%; il Gruppo ha sovra-performato nel contesto nazionale dell’e-commerce e del digital advertising e incrementato la propria quota di mercato. e-commerce .

La divisione e-commerce ha registrato un incremento del 26% nelle categorie core (Elettronica, Elettrodomestici, Abbigliamento / altro). In particolare i ricavi della categoria “Elettronica”, pari a 19,9 milioni di euro, registrano un incremento del 18%, mentre i ricavi della categoria “Elettrodomestici”, pari a 9,3 milioni di euro, rilevano una crescita del 76% attribuibile all’ampliamento della gamma di prodotti offerti e allo sviluppo dei servizi “premium” di consegna, installazione e ritiro dell’usato, oltre allo sviluppo della rete di Pick&Pay e Lockers, che al 31 marzo 2015 sono pari rispettivamente a n. 70 e n. 100 (n. 66 e n. 90 al 31 dicembre 2014). In miglioramento anche i Key Performance Indicator della divisione: il numero complessivo di ordini si attesta a 333 migliaia, in crescita del 19% rispetto al 1Q14; il valore medio del singolo ordine (AOV) è pari a 128 euro, in crescita del 3%; il numero degli acquirenti è pari a 220 migliaia, in crescita del 19%.

Anche la divisione Vertical Content ha registrato un miglioramento dei Key Performance Indicator: secondo Audiweb, a febbraio 2015 l’audience dei visitatori unici mensili si attesta a 18,3 milioni, in crescita del 6% rispetto al febbraio 2014; il Time Spent per visitatore unico mensile è pari a 27 minuti, in crescita del 29% rispetto al febbraio 2014, l’Active Reach si attesta al 64,5% (59,0% a febbraio 2014). (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati