Ottimizzare la supply chain di ristorazione e GDO con il Food-as-a-Service: il caso Soul-K (che prende 6,3 milioni) - Economyup

ECOMMERCE B2B

Ottimizzare la supply chain di ristorazione e GDO con il Food-as-a-Service: il caso Soul-K (che prende 6,3 milioni)



Round B da 6,3 milioni per Soul-K, società italiana B2B nata nel 2016, produttrice di ingredienti freschi semilavorati, che consente agli operatori della ristorazione e della GDO di passare a un’impostazione On-Demand (ciò che serve, quando serve, come serve). Con i nuovi fondi vuole espandersi a livello internazionale

06 Apr 2022

Soul-K

Soul-K, arrivano 6,3 milioni di euro per una food-tech company B2B italiana. La società, attiva nella produzione di ingredienti freschi semilavorati per i professionisti della ristorazione e per la grande distribuzione (Gdo), ha completato il secondo round di investimento (round B) con una raccolta da 6,3 milioni di euro. I fondi sono stati erogati in parte dai soci Innogest SGR e TAN Food, in parte da nuovi investitori quali Levante Capital SiS e dal comparto AZ ELTIF – ALIcrowd, primo ELTIF di venture capital che utilizza anche il crowdfunding per ricercare le aziende oggetto di investimento, istituito da Azimut Investments SA e gestito in delega da Azimut Libera Impresa SGR SpA. Nell’operazione è coinvolto anche il Fondo Rilancio Startup di CDP Venture Capital Sgr attraverso la conversione dell’investimento di 1 milione di euro erogato ad aprile 2021, come da Regolamento del fondo stesso.

Che cosa fa Soul-K

Nata nel 2016 a Milano con l’obiettivo di rivoluzionare l’industria alimentare e la sua filiera attraverso l’introduzione di un modello innovativo di fruizione del prodotto, applica alla produzione alimentare un sistema di industria 4.0, utilizzando logiche e metodologie di produzione “lean” e “just in time”. Con i suoi semilavorati di qualità consegnati direttamente entro le 24 ore, abbinati ad hardware e software proprietari che permettono la digitalizzazione dei propri prodotti e quindi il controllo della filiera per i propri clienti, abilita i professionisti a risparmiare tempo e denaro, riducendo manodopera e spreco di cibo.

WHITEPAPER
Quale ruolo avrà la tecnologia all’interno dei negozi fisici?
Retail
E-Commerce

Come funziona il Food-as-a-Service di Soul-K

Soul-K oggi produce prodotti alimentari “evoluti” per un equivalente di 130mila pasti al mese collaborando con i maggiori brand della ristorazione e della Gdo nazionale e internazionale. Con i suoi tool digitali proprietari, abbinati agli ingredienti freschi semilavorati che produce, permette ai professionisti della ristorazione di usufruire di un sistema definibile come Food-As-A-Service. Consente cioè di passare da una classica impostazione On-Premise (possesso, gestione, manutenzione, costi fissi) a una On-Demand (ciò che serve, quando serve, come serve, sempre fresco, garantito e aggiornato) premiando flessibilità e scalabilità. Un processo analogo a quello che i servizi cloud e la decentralizzazione digitale hanno già portato nei processi aziendali.

Lo scorso anno, Soul-K ha registrato ricavi in aumento del 30% rispetto al 2020, con una crescita del 130% nel primo bimestre 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021, un giro d’affari di oltre 300 mila euro al mese e tassi di crescita a doppia cifra previsti per tutto l’anno.

Cosa farà la società milanese con le nuove risorse finanziarie

Ora, grazie alle risorse ottenute con il nuovo round di investimenti, Soul-K punta a espandere il proprio ambito operativo a livello internazionale: realizzare un nuovo stabilimento per aumentare la propria capacità produttiva di dieci volte, continuare lo sviluppo di software e tool proprietari per la gestione delle materie prime, oltre a sviluppare ulteriormente la logistica e, infine, a potenziare l’area marketing e commerciale.

“Questo nuovo investimento rappresenta perfettamente l’anima di Soul-K – ha dichiarato Andrea Cova, Ceo di Soul-K. “La fiducia dei nostri investitori storici nel progetto, quella dei clienti che ci seguono da anni, l’ingresso di fondi sempre più istituzionali,  al pari dei grandi gruppi istituzionali che si affidano ai nostri servizi per evolvere le proprie operation e, infine, la visione di player finanziari internazionali che hanno puntato su Soul-K ascoltando le richieste che ci arrivano ogni giorno sul mercato estero, tutto questo mi rende molto orgoglioso del percorso fatto fino ad ora”.

Levante Capital SiS ha partecipato al round B con l’obiettivo di accelerare l’espansione di Soul-K sui mercati asiatici e permettere alla società di affermarsi come leader globale nel food tech. Il team di Levante sta assistendo da mesi l’azienda con un sostegno concreto in ambito di valutazione sull’esplorazione di nuovi possibili paesi-target. In tal senso va sottolineato che le soluzioni tecnologiche e commerciali di Soul-K hanno già riscontrato un forte interesse da parte di operatori industriali del Far East. “L’operazione Soul-K, il quarto investimento di Levante Capital”, dice il managing partner Edoardo Agamennone, “conferma come l’ecosistema italiano contenga eccellenze tecnologiche con il potenziale per diventare le multinazionali di domani. La tesi d’investimento di Levante permette di individuarle e – come nel caso di Soul-K –  portarle  a presidiare quanto prima mercati fortemente dinamici come quelli asiatici, che sono sempre più competitivi  nel  settore del food tech.  Sulla base delle nostre analisi e dei riscontri degli scorsi mesi, siamo convinti che Soul-K possa riuscire rapidamente a penetrare i mercati orientali e sfruttare queste sponde per divenire un player globale”.

Innogest SGR e TAN Food confermano il proprio supporto alla società dopo aver guidato i precedenti round“. La recente pandemia ha fatto emergere in tutto il mondo l’arretratezza e l’inefficienza di diverse componenti della filiera agroalimentare, rendendo ancor più evidente la necessità di una profonda trasformazione verso la digitalizzazione, la velocità di servizio e l’ottimizzazione dei costi. Soul-K con il suo concetto di food-as-a-service rappresenta, a nostro avviso, la risposta perfetta a livello globale alle necessità del mercato e siamo felici di poter lavorare a fianco del founder Andrea Cova e ai team di CDP Venture Capital, Innogest, Levante e Azimut per supportare questo nuovo capitolo di crescita della società verso una dimensione internazionale.” ha commentato Mattia Monti, Ceo di TAN Food.

Soul-K ha recentemente avviato un progetto per il coinvolgimento di investitori non istituzionali attraverso una campagna su Mamacrowd, la più importante piattaforma italiana per operazioni di equity crowdfunding che permette di investire nelle migliori startup e PMI italiane, con un obiettivo massimo di raccolta di 1 milione di euro.