Milano Mercato Centrale: come innovare un format medievale con la tecnologia - Economyup

NEGOZI INNOVATIVI

Milano Mercato Centrale: come innovare un format medievale con la tecnologia



Retex (innovazione per il retail) ha collaborato alla realizzazione delle infrastrutture tecnologiche presenti all’interno del nuovo spazio in Stazione Centrale che si ispira agli antichi mercati medioevali. Così la tecnologia abilita e semplifica l’esperienza di acquisto e di consumo di prodotti enogastronomici

09 Set 2021


Milano Mercato Centrale

Un modello di mercato che affonda le radici nel Medioevo e le soluzioni tecnologiche e digitali più innovative del momento: è l’inconsueto connubio che caratterizza Milano Mercato Centrale. L’atteso format di piazza-mercato ispirato ai mercati medievali, che riunisce cibo, arte e cultura, è stato appena aperto ed è pienamente funzionante grazie anche alle innovative soluzioni tecnologiche e digitali di Retex, realtà leader nell’innovazione per il retail. La tech company, infatti, ha collaborato alla realizzazione delle infrastrutture tecnologiche presenti all’interno della location di Milano, per abilitare e semplificare l’esperienza di acquisto e di consumo di prodotti enogastronomici di alta qualità offerto dagli artigiani delle 40 botteghe presenti nella struttura.

Milano Mercato Centrale: riqualificazione e innovazione

Di per sé Milano Mercato Centrale è già un’innovazione: innovazione del territorio e degli spazi di vita e di convivialità. Nei 4.500 metri quadrati, su due piani, che occupa il mercato si trovano oltre 25 botteghe del gusto e un’offerta gastronomica del territorio locale, regionale e nazionale. La nuova proposta si è insediata in locali che erano fino ad oggi in disuso e si candida ad essere, spiegano  dal Comune di Milano “parte del più ampio piano di riqualificazione di tutta l’area urbana esterna alla Stazione che si sta sviluppando con Grandi Stazione Retail e Ferrovie dello Stato”. Milano Mercato Centrale è popolato di panettieri, macellai, casari, pasticceri, salumieri, pizzaioli, maestri della griglia, chef specializzati in pesce, ma anche fioriste-cantanti, e vignaioli-showmen. Come la tecnologia ha contribuito ad abilitare questo spazio innovativo?

WEBINAR
19 Ottobre 2021 - 17:00
Business of Experience! Tecnologie e creatività: il mix per esperienze vincenti
Big Data
CRM

Il ruolo delle tecnologie di Retex

All’interno degli oltre 4500 metri quadri dell’hub milanese Retex, gruppo fondato a Milano nel 2010 che promuove l’innovazione tecnologica e organizzativa del retail con soluzioni e servizi all’avanguardia per lo store fisico e digitale, ha lavorato in partnership con la struttura IT di Mercato Centrale. Obiettivi: ideare, sviluppare e curare nel minimo dettaglio le soluzioni tecnologiche per gestire la consumazione e l’esperienza in store, online e offline. In questo modo ha contribuito al miglioramento dello svolgimento dei servizi di ordine e di pagamento in nome della rapidità ed efficienza, ottimizzando sia gli aspetti operativi che quelli funzionali.

Piattaforme di pagamento e gestione contactless degli ordini

In particolare, è stato implementato anche per la sede di Milano l’e-commerce Zerofila che, grazie all’integrazione di Iconic Food&Beverage, la piattaforma di servizi proprietaria del gruppo Retex, permette agli artigiani di registrare direttamente in cassa gli ordini effettuati sul sito, per una significativa riduzione dell’errore umano e dei tempi di attesa.

La soluzione offre al cliente anche diverse opzioni di ordine e pagamento, tra cui la Magna Card per usufruire di sconti, e permette una gestione semplificata e contactless di ordini e comande, grazie al ritiro in loco di quanto acquistato presso le botteghe attraverso un avviso sugli schermi o una notifica sul proprio cellulare.

Il portale consente di selezionare, poi, tre diverse opzioni di consumo: sul posto, take away e servizio di consegna per le aziende convenzionate con il Mercato. All’interno del Mercato, inoltre, grazie alla partnership con PAX Italia, il personale di sala è dotato di un unico terminale che permette di svolgere le tre diverse operazioni di presa delle comande, pagamento elettronico del conto e stampa dello scontrino fiscale per coloro che vorranno consumare il cibo in sede, funzionalità innovativa quest’ultima nata da una intuizione del Direttore IT di Mercato Centrale.

In ultimo, attraverso una dashboard dedicata, gli artigiani delle botteghe, tramite un sistema centralizzato, hanno il pieno controllo dell’offerta, grazie alla possibilità di attivare e disattivare prodotti e servizi non più disponibili sul sito.

“L’abilitazione tecnologica della sede di Milano è un altro esempio del consolidato rapporto tra Retex e Mercato Centrale, che ha scelto nuovamente la tech company dopo le positive esperienze di collaborazione attivate sulle sedi di Firenze, Roma e Torino” afferma il Direttore IT di Mercato Centrale. “Un pensiero e un format innovativo come il nostro hanno bisogno di un partner altrettanto all’avanguardia per rendere concrete le nostre idee e intuizioni”.

“Siamo felici del lavoro realizzato per Mercato Centrale” commenta Luca Venturoli, Managing Partner Food & Beverage di Retex. “Grazie all’utilizzo delle nostre soluzioni, infatti, sarà possibile assicurare ai clienti del Mercato Centrale di Milano un’esperienza sia fisica che digitale di qualità superiore. Parallelamente gli addetti ai lavori potranno lavorare con la massima semplicità ed efficienza potendosi così concentrare nella cura del cliente”.