IT, digital e innovazione, 7 serie tv da non perdere | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Buone feste

IT, digital e innovazione, 7 serie tv da non perdere

24 Dic 2015

Altri argomenti

The Big Bang Theory è la più conosciuta: i protagonisti sono cervelloni californiani poco esperti di rapporti umani. IT Crowd racconta di due informatici in una grande azienda. Ma c’è anche fantascienza, fantasy e mistero. Ecco una lista da nerd

Anche i nerd guardano le serie televisive. Anzi ne sono appassionati. Nel periodo festivo capita spesso di raccogliersi davanti al televisore – o alla smart-tv, o al tablet o al computer – e guardarsi, da soli o in compagnia, le puntate delle serie più avvicenti. Ma cosa piace a nerd, geek e in generale ai fan dell’innovazione e del digitale? Innanzitutto abbiamo individuato due serie incentrate proprio su di loro: la sitcom britannica The IT Crowd e la serie statunitense The Big Bang Theory. Protagonisti sono in entrambi i casi cervelloni esperti di informatica e scienze varie ma meno esperti di rapporti umani. Da qui una serie di divertenti gag. Proprio all’interno di The Big Bang Theory e The IT Crowd sono citate dai personaggi stessi le serie tv che più amano: moltissima fantascienza, un po’ di fantasy e tanto surreale. 

Ecco dunque la lista di EconomyUp delle sette serie televisive sui nerd e per i nerd

The IT Crowd (Gran Bretagna) –  La sitcom ambientata negli uffici della Reynholm Industries, una fittizia società di Londra, vede protagonisti due giovani nerd del reparto IT e la loro manager, una donna giovane e intraprendente ma poco competente in materia. Relegati in un seminterrato sporco e disordinato, Moss, genio dei computer piuttosto buffo nel suo approccio semi-autistico al mondo, e Roy, irlandese scorbutico e cialtrone, vedono irrompere nel loro ufficio, e nella loro vita, Jen,  assolutamente a digiuno di informatica. Ne scaturiscono gag a non finire sul mondo dell’IT ma anche su quello aziendale. Scritta da Graham Linehan e prodotta da Ash Atalla è andata in onda su Channel 4 in 4 stagioni dal 3 febbraio 2006 al 30 luglio 2010, e si è conclusa con un episodio speciale il 27 settembre 2013. Si può rivedere su Netflix

The Big Bang Theory (Usa) – Conosciuta come la serie nerd per eccellenza, ruota intorno a quattro geek americani: il fisico sperimentale Leonard, il fisico teorico Sheldon, l’ingegnere aerospaziale Howard e l’astrofisico Raj, che lavorano insieme al California Institute of Technology. Sono tutti super-intelligenti ma socialmente inetti. La routine cambia quando Leonard s’innamora di Penny, ragazza di provincia giunta in California per coltivare il sogno di diventare attrice. Trasmessa dal 2007 al 2010. 

Doctor Who (Gran Bretagna) –  È la serie fantascientifica più longeva di sempre. Narra della storia del Dottore, misterioso viaggiatore nel tempo e nello spazio che più di una volta ha salvato l’universo. Un Signore del Tempo, membro di una leggendaria razza di potenti esseri il cui compito era quello di osservare e registrare gli eventi senza mai interferire. Non condividendo la volontà della sua gente di limitarsi a osservare, è fuggito dal pianeta natale Gallifrey a bordo di una singolare astronave chiamata Tardis, una meraviglia tecnologica indistruttibile, più grande all’interno che all’esterno, capace di azioni incredibili e unica costante della sua vita. Il Dottore è un girovago, un esploratore e, più di ogni altra cosa, un eroe. Con tutti gli altri Signori del Tempo scomparsi – distrutti durante l’ultima Grande Guerra del Tempo combattuta contro la potente armata dei Dalek – il Dottore è l’ultimo rimasto della sua stirpe. Vive solo, ad eccezione dei compagni umani che raccoglie di tanto in tanto e con i quali condivide per brevi periodi la sua vita mostrando loro tutte le meraviglie dell’universo. In onda su Bbc dal 1963, ha collezionato nel corso degli anni ben 26 stagioni fino alla chiusura nel 1989. 

Star Trek (Usa) – È la serie che ha ispirato anche Samantha Cristoforetti, la prima astronauta italiana ad andare nello spazio. “Da piccola ho visto film di fantascienza come Star Trek, di cui sono fan. Ero appassionata del cielo e delle stelle fin dalla tenerissima età. Una grande passione che ho portato avanti con dedizione, impegno e tantissimo studio” ha raccontato AstroSamantha. Star Trek narra le vicende degli umani del futuro, appartenenti a una Federazione dei pianeti uniti che riunisce sotto un unico governo numerosi popoli di sistemi stellari diversi, e delle loro avventure nell’esplorazione del cosmo alla ricerca di nuove forme di vita e di civiltà. Ha avuto inizio nel 1966 con una serie televisiva ideata da Gene Roddenberry, divenuta in seguito tra le più popolari nella storia della televisione. Dal successo della prima serie – in larga parte postumo – sono derivate nel corso di quasi cinquant’anni altre cinque serie televisive (di cui una a cartoni animati) e dodici pellicole cinematografiche. 

Battlestar Galactica (Usa) –  I Cyloni (robot senzienti ansiosi di spazzar via l’umanità dall’universo) riescono a infliggere un colpo mortale alle colonie umane, costringendo un manipolo di superstiti a una fuga disperata attraverso lo spazio, alla ricerca di un pianeta promesso che potrebbe rappresentare la loro unica speranza. I robot, però, hanno dalla loro una flotta di astronavi e soprattutto la possibilità di creare alcuni modelli sintetici indistinguibili da uomini e donne. Che ci siano già dei traditori tra gli umani? L’originale andò in onda tra il 1978 e il 1980 e, pur essendo caratterizzato da elementi kitsch e costumi improbabili, ebbe un discreto successo. Nel 2003 una nuova serie ha superato di gran lunga ogni aspettativa. 

Game of Thrones (Usa) – Serie trasmessa inizialmente nel 2011 dal canale Hbo, tratta dal ciclo di romanzi “Cronache del ghiaccio e del fuoco” dello scrittore statunitense George R.R. Martin, ha conquistato molti milioni di fan in tutto il mondo grazie alla forza del racconto, a personaggi epici e all’alternanza di elementi umani con altri magici e oscuri. Racconta le avventure di  personaggi che vivono in un grande mondo immaginario costituito principalmente da due continenti. Il centro più grande e civilizzato del continente occidentale è la città capitale Approdo del Re, dove si trova il Trono di Spade. La lotta per la conquista del trono porta le più potenti famiglie del continente a scontrarsi o allearsi tra loro in un contorto gioco di potere. Ma, oltre agli uomini, emergono anche altre forze oscure e magiche. 

Firefly (Usa) – Firefly è una serie televisiva western-fantascientifica, andata la prima volta in onda in Usa e Canada nel 2002. La serie è stata chiusa dopo il quattordicesimo episodio. Ripropone il tema della migrazione dalla Terra per sovrappopolazione e la colonizzazione di lontani mondi. La migrazione è avvenuta su un doppio binario, con un netto divario sociale tra poveri e ricchi; questi ultimi abitano le tecnologiche megalopoli spesso immaginate in un futuro prossimo. I poveri invece sono relegati su brulle lune e, armati di poco e nulla, hanno ricostruito una società in tutto e per tutto simile al vecchio West. In entrambe le realtà sociali inoltre, esiste una profonda influenza culturale orientale: i personaggi, infatti, parlano in inglese, ma leggono e scrivono con gli ideogrammi cinesi.

Altri argomenti

Articoli correlati