OVS e Google, quando la moda sposa la tecnologia | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Innovazione

OVS e Google, quando la moda sposa la tecnologia

05 Giu 2014

Altri argomenti

Nel nuovo store aperto a Milano il colosso di Mountain View gioca un ruolo fondamentale: permette al cliente di visitare virtualmente lo spazio di 900 mq, sapere se il capo che sta provando è disponibile in taglie e colori diversi, usufruire del camerino hi-tech e acquistare online

Il nuovo store OVS in via Dante a Milano
Camerini virtuali, assistenti muniti di iPad, totem multimediali e una app creata ad hoc che permette ai clienti di accedere, in tempo reale, a tutte le informazioni sui prodotti.

Una svolta nel percorso di OVS, ma non solo. Perché il nuovo store del gruppo Coin, inaugurato il 29 maggio in via Dante a Milano, realizza in pieno quel matrimonio con la tecnologia a cui la moda guarda da tempo ma non ha mai realizzato fino in fondo. Uno spazio di 900 metri quadri, arredati con uno stile essenziale e contemporaneo, che diventa hi-tech grazie alla partnership con Google Enterprise, divisione dell’azienda di Mountain View al servizio delle aziende. 

E allora ecco che nello store ideato dallo studio Vincenzo De Cotiis Architects, al trionfo di legno, ferro e vetro e alla collezione di 60 capi esclusivi che propone, acquistabile solo nel neonato punto vendita e online, si affianca il meglio del hi-tech a servizio del cliente. 

Grazie a Google Street View è infatti possibile visitare virtualmente il negozio, con Google Search Appliance si sa immediatamente se il capo che stiamo provando c’è anche di un’altra taglia o in un altro colore. Volendo si può anche averlo direttamente senza uscire dal Magic Fitting Room, il camerino hi-tech del negozio. Basta chiedere al personal assistant prenotabile con l’app OVS, che usa la tecnologia Google Cloud Platform ed è già disponibile per Apple e Android. L’applicazione permette anche di dare un occhiata al catalogo, cercare la propria taglia, scannerizzando il codice a barre, e chiedere, in tempo reale, un parere alle amiche condividendo le foto del look appena creato sui social network. Con l’app e dal sito si può accedere anche al servizio Click and Collect, che permette di acquistare online e ritirare gratuitamente in negozio.

La partnership con un leader nel settore tecnologico come Google Enterprise – commenta Stefano Beraldo, amministratore delegato del gruppo Coin – ci consentirà di accelerare l’interconnessione con i nostri clienti. Il negozio rimarrà il luogo elettivo dove si completa la relazione con il cliente ma sarà arricchito da nuove esperienze di informazione e coinvolgimento“.

E non è un caso che sia stato scelto proprio OVS per sperimentare lo shopping 2.0. Tra i marchi del gruppo, che oltre a Coin e OVS comprende anche Upim ed Excelsior, “è quello con la clientela più giovane e ricettiva” – fanno sapere dal gruppo. Ma il progetto è quello di aprire anche agli altri punti vendita e marchi, anche perché “l’accordo con Google è stato firmato da tutto il gruppo Coin”. È presto per dire se l’iniziativa avrà successo, ma dall’affollamento del camerino virtuale nello store parla da sè.

Altri argomenti

Articoli correlati