Notebook o ultrabook? Tutte le evoluzioni del personal computer | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Hi-tech

Notebook o ultrabook? Tutte le evoluzioni del personal computer

26 Ott 2016

Altri argomenti

Nell’ultimo decennio i pc, e in particolare i notebook, hanno subito una serie di trasformazioni di carattere tecnologico. Ora è il momento degli ultrabook: prezzo elevato ma altissime prestazioni. E sono particolarmente utili in ambito lavorativo

Nell’ultimo decennio abbiamo assistito ad una vera e propria evoluzione dei personal computer, ossia, senza andare nello specifico, di dispositivi in grado di svolgere operazioni computazionali molto complesse. Oggi, infatti, possiamo definire un semplice tablet un PC a tutti gli effetti, in quanto permette di svolgere grossolanamente le medesime operazioni. In particolare, sono i notebook ad aver subito una serie di trasformazioni di carattere tecnologico. I notebook, chiamati anche laptop o semplicemente computer portatili, infatti, altro non sono che dei semplici computer dalle dimensioni ridotte, progettati appositamente per essere trasportati ovunque e lavorare quindi in totale mobilità. A tal proposito, è bene sapere che esistono diverse tipologie di notebook disponibili in commercio, quindi proponiamo una panoramica delle opportunità presenti sul mercato.

Tutte le evoluzioni del notebook

Oltre ad aver dato una definizione generale di notebook è doveroso anche esplicitare i principali vantaggi di questo dispositivo, che risulta fra i più diffusi e utilizzati al mondo.
Un notebook, contrariamente a un desktop tradizionale, concentra tutte le periferiche necessarie, quali display, mouse (trackpad) e tastiera. Inoltre, offre il principale vantaggio di non essere connesso costantemente all’alimentazione elettrica, grazie alla batteria integrata, che gli conferisce un’autonomia molto elevata a seconda del modello. I notebook, infine, vengono preferiti ad altre tipologie di PC in quanto possono interfacciarsi rapidamente con altri dispositivi, grazie alle varie tipologie di ingressi e uscite disponibili: porte USB, uscita audio e video, porta di rete, scheda wireless e così via.

In particolar modo, il notebook rappresenta lo strumento preferito di coloro che amano navigare in rete, cosa che negli anni passati a portato allo sviluppo dei cosiddetti netbook, ossia notebook molto economici sviluppati appositamente per navigare in rete e non per svolgere operazioni più complesse. Tuttavia i notebook si sono rapidamente estinti a causa delle loro prestazioni limitate, favorendo la diffusioni di altri dispositivi, come: i convertibili 2 in 1, notebook che all’occorrenza possono fungere da veri e propri tablet, grazie al display touchscreen, e gli Ultrabook, ampiamente recensiti di seguito.

In cosa si differenziano gli Ultrabook dai Notebook?

Gli ultrabook sono stati concepiti con lo scopo di amplificare notevolmente la versatilità dei notebook tradizionali che, a causa della componentistica hardware complessa, offrono una mobilità tutt’altro che elevata. In pratica, gli Ultrabook dovevano essere dispositivi caratterizzati da un peso piuttosto contenuto, da un’alta autonomia e da uno spessore inferiore ai 21 millimetri. Ad oggi, invece, l’immagine degli Ultrabook è associata ai notebook di fascia alta, dotati di un design molto elegante, peso e spessore contenuti, e un’eccellente comparto hardware. Gli ultrabook, quindi, vengono venduti ad un prezzo non inferiore ai 600 euro e che supera facilmente i 1000 euro, ma a discapito del prezzo elevato offrono altissime prestazioni e possono essere agevolmente utilizzati in ambito lavorativo.

 

Altri argomenti

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati