Il delivery dell'ultimo miglio è il futuro delle micro-imprese: il caso PonyU Express - Economyup

CRISI DEI NEGOZI

Il delivery dell’ultimo miglio è il futuro delle micro-imprese: il caso PonyU Express



A 8 mesi dal lancio, la startup PonyU Express (delivery per micro e piccole imprese) ha fatto un sondaggio tra i clienti: Il 78% dice di aver aumentato il fatturato di oltre il 21% rispetto al periodo pre-pandemia. Ecco perché, nell’attuale situazione di crisi, il delivery dell’ultimo miglio dà un vantaggio competitivo

di Jegor Levkovskiy

28 Lug 2021


I dati di PonyU Express

Tra le parole più sentite nel 2020 dagli esercenti italiani c’è “delivery”. Ma questa pratica ha influito realmente sui risultati delle aziende? Possiamo dire di sì, con tanto di numeri a conferma.

La pandemia ha portato gli esercenti a dover digitalizzare il proprio business, tra lockdown totali e periodi in cui comunque, a causa delle restrizioni, gli ingressi nei negozi erano contingentati. Non tutti i commercianti hanno avuto i fondi per aprire un e-commerce e farsi seguire dai professionisti del marketing era troppo oneroso. Così molti si sono arrangiati come potevano, chiudendo il cerchio anche grazie al supporto di servizi come PonyU Express.

Il case study PonyU Express

A 8 mesi dal lancio di PonyU Express, servizio di delivery offerto a micro e piccole imprese, con ormai più di 460 aziende e professionisti che effettuano spedizioni regolarmente, è stato chiesto ai clienti se la consegna in modalità on demand (si paga la singola spedizione, senza un credito prepagato) abbia contribuito all’aumento delle vendite.

Il 78% di chi si affida al servizio  afferma di aver aumentato il fatturato di oltre il 21% rispetto al periodo pre-pandemia grazie alle consegne a domicilio, mentre il 21% dichiara che è tornato a vendere quanto nel 2019, dopo un 2020 in calo, grazie alle consegne effettuate tramite PonyU Express. Soltanto l’1% non è riuscito a migliorare il trend.

Chi già offriva un servizio di  delivery “fai da te” e poi si è affidato al servizio , è riuscito a ricavare nuovo tempo da dedicare alla ricerca di clienti ed alla creazione dei prodotti tra i quali composizioni floreali, bigiotteria artigianale, opere artistiche come video, fotografie o sculture, biscotti personalizzati, ecc… Ognuno ha trovato su sul sito di PonyU Express l’occasione per aumentare la clientela e fornire un servizio di consegna di ottimo livello.

Delivery: la situazione a Milano, Roma e Napoli

Dall’analisi dei dati, le spedizioni vengono prenotate soprattutto in tarda mattinata e la distanza dal consumatore varia molto dalle aree geografiche. Ad esempio su Milano viene solitamente coperta un’area che va fino ai 9km, mentre su Roma gli esercenti vendono anche a 15km di distanza. La percorrenza media sembra variare di molto, ma se la paragoniamo all’estensione cittadina, scopriamo che in realtà ciascun esercente ha clienti in ogni quartiere, un dato ancora più interessante. Significa che oggi più che mai, grazie ai social ed a strumenti di vendita anche rudimentali, come WhatsApp o Telegram, si può facilmente arrivare a vendere in tutta la città  anche senza avere un e-commerce fatto e finito.

Ci sono particolari esigenze legate al singolo settore merceologico ed altre a livello geografico. Ad esempio a Milano le consegne vengono richieste soprattutto per il giorno dopo la prenotazione, con pick-up la mattina presto e consegna nel tardo pomeriggio. Su Roma invece si predilige la consegna in poche ore. A Napoli la tendenza è di chiedere una consegna istantanea con ritiro a un’ora dalla prenotazione e consegna immediata.

Secondo quanto riferito dai 100 Clienti che hanno prenotato più spedizioni, è proprio l’utilizzo del digitale, dai gruppi Facebook ai profili Instagram, che ha permesso di arrivare in ogni angolo della propria città. Sintomo che alzare la saracinesca ed aspettare che entri un cliente non è più sufficiente.

Il 74% degli esercenti, secondo i dati rilevati, utilizza la funzionalità di tracking delle spedizioni che permette loro di tenere sempre sott’occhio la fase di lavorazione e dare così aggiornamenti puntuali ai clienti; mentre il 67% aggiunge ad ogni spedizione il servizio di notifica via SMS per essere aggiornati dal sistema invece che tenere monitorata la pagina di tracking.

PonyU Express  nasce con la convinzione che non sia giusto chiede alcun credito prepagato, contrariamente alla modalità d’ingaggio tipica del settore. Sono stati messi a disposizione corrieri di grande professionalità, maturata con gli oltre 2 milioni di consegne per grandi aziende, che rappresentano la clientela tipo di PonyU. PonyU ha creduto fortemente, fin dall’inizio della sua avventura, che nella situazione drammatica delle micro e piccole imprese che vendono localmente, il delivery dell’ultimo miglio sarà il futuro.

“Abbiamo ottenuto un rating di 4,9 su 5 presso un ente terzo che certifica le recensioni. La soddisfazione è massima perché ogni spedizione è gestita con la consapevolezza che l’impegno investito dall’esercente deve avere continuità nella consegna” afferma Luigi Strino, CEO di PonyU.

Qui si possono leggere tutte le recensioni lasciate finora dai Clienti.

 

 

 

 

 

 

Jegor Levkovskiy

Dopo una lunga esperienza come innovation manager per il settore retail, fonda due startup, di cui una volta ad innovare l’esperienza in store grazie a intelligenza artificiale e computer vision.…