Banca Mediolanum lancia il nuovo portafoglio "mobile" | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Banca Mediolanum lancia il nuovo portafoglio “mobile”

01 Dic 2015

Consente di effettuare in mobilità ogni genere di operazioni: invio denaro, bonifici, pagamento bollettini, ricariche telefoniche, pagamenti contactless. In più c’è la funzione “ricordami” per memorizzare i dati di accesso alla propria posizione. L’ad Massimo Doris: «Investiamo sul mobile dal 2011, ecco ulteriori funzionalità»

Massimo Doris, Ad di Banca Mediolanum
Banca Mediolanum continua a investire sul mobile con il lancio del nuovo wallet, vero e proprio sostituto del portafoglio fisico per effettuare le più svariate operazioni quotidiane in comodità e sicurezza.

Prima banca italiana a dotarsi di un mobile wallet, torna ora a proporlo interamente riprogettato perché sia ancora più attuale per semplicità e velocità di utilizzo. 

Il nuovo Mediolanum Wallet si sostituisce al portafoglio fisico in tutta quella che è l’operatività quotidiana. Oltre alle normali attività informative sulla situazione dei propri conti correnti e carte di credito, permette di fare tutte le operazioni dispositive: invio denaro, bonifici, pagamento dei bollettini (anche tramite fotocamera), ricariche telefoniche e pagamenti contactless con tecnologia Nfc. Con Mediolanum Wallet le disposizioni saranno più facili e veloci grazie alla funzione “ricordami”, che permette di memorizzare tutti i dati di accesso alla propria posizione, e anche più sicuri, grazie alla possibilità di utilizzare la propria impronta digitale come sistema di conferma per l’accesso e per le operazioni dispositive. 

Per le funzioni di invio denaro, Mediolanum Wallet affianca a SendMoney powered by PayPal il servizio Jiffy di Sia che permette di trasferire denaro in tempo reale e in modo sicuro in soli tre passaggi: selezionare il beneficiario dalla rubrica telefonica, inserire l’importo desiderato, confermare l’invio. 

Mediolanum Wallet è disponibile su Play Store e Apple Store. 

Mediolanum – ha commentato l’amministratore delegato Massimo Doris – ha iniziato a investire sul mobile già nel 2011 e oggi, con il lancio del nuovo wallet disponibile dal 13 dicembre, offriamo ulteriori funzionalità sia informative sia dispositive e in particolare aderiamo al sistema Jiffy che consente di fare trasferimenti di denaro in modo immediato”.

Jiffy – ha proseguito Doris – è il nuovo standard del sistema bancario italiano a cui hanno aderito, oltre a Banca Mediolanum, anche altre banche come UniCredit e Intesa SanPaolo: è sufficiente inviare il bonifico perché un altro utente Jiffy lo riceva in tempo reale”. 

“Il nuovo wallet – ha proseguito l’amministratore delegato – potrà essere usato con i codici cliente e di sicurezza che già i clienti Mediolanum usano per il sito ma potrà, per chi lo desidera e dispone di un telefono compatibile, integrare l’accesso tramite riconoscimento di impronta digitale”. 

“Al momento con il nuovo wallet – ha concluso – non è possibile gestire bonifici verso estero, e non possono essere associate carte di credito non emesse da Mediolanum; è invece integrata anche la funzione PayPal, è possibile richiedere carte di credito prepagate, non ci sono costi per i clienti e grazie al sistema Jiffy in futuro sarà possibile anche effettuare in questo modo pagamenti verso esercizi commerciali”. 

Con le nuove funzionalità di Mediolanum Wallet, Banca Mediolanum si dimostra ancora una volta focalizzata sulle esigenze dei propri clienti, affiancando alla consulenza personalizzata effettuata tramite la propria rete di Family Banker anche prodotti e servizi all’avanguardia nell’utilizzo degli strumenti messi a disposizione dalle nuove tecnologie. (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati