TRASFORMAZIONE DIGITALE

L’unicorno Satispay punta ai ristoranti e compra la startup Onyon: ecco cosa fa



Fondata a Torino da Marco Actis e Paola Lombardi, Onyon sarà acquisita per il 60,9% da Satispay, che già ne detiene il 13%. Ha creato un’app per consultare il menu, ordinare e dividere il conto direttamente da smartphone, massimizzando le vendite nei locali

Pubblicato il 03 Gen 2023


Onyon, l'app di menù digitale

L’unicorno italiano dei pagamenti Satispay si espande: ha siglato un accordo per l’acquisizione del 60,9% del capitale della startup Onyon, di cui già aveva rilevato una quota del 13% ad agosto 2022. Si tratta della seconda acquisizione per la società guidata da Alberto Dalmasso, che da pochi mesi ha raggiunto lo status di unicorno con un megaround da 320 milioni di euro.

Proprio come la prima acquisizione AdvisorEat, Onyon opera nel mercato dei servizi per la ristorazione: si tratta di un’app che consente di consultare il menu, ordinare e dividere il conto direttamente da smartphone all’interno di bar e ristoranti.

Onyon, come nasce la startup acquisita da Satispay

La storia di Onyon comincia nel 2020 a Torino. A fondare la startup, Marco Actis e Paola Lombardi, imprenditori già affermati nel settore: in precedenza avevano fondato Pony Zero, società di last mile delivery che nel 2018 ha raggiunto l’exit, acquisita dal gruppo della ristorazione Cigierre (a cui fanno capo catene di ristoranti come Old Wild West e Temakinho).

INFOGRAFICA
Rendere più efficienti i tempi di attesa in sanità: ecco come fare, grazie al digitale
Intelligenza Artificiale
Sanità
Marco Actis e Paola Lombardi, fondatori di Onyon

“Da circa 10 anni a questa parte abbiamo vissuto da vicino il settore Food & Beverage tramite i servizi di food delivery che offrivamo con Pony Zero, ed oggi abbiamo voluto mettere quell’esperienza e quella rete di contatti a servizio di un nuovo modo di ordinare che abbiamo chiamato Onyon” racconta il founder e CEO Marco Actis.

Onyon, acronimo di On Your Own, è un applicativo che semplifica le ordinazioni, massimizza le vendite e migliora l’esperienza dei clienti. È già stato adottato da oltre 100 ristoranti tra Torino e Milano.

Come il menù digitale di Onyon incentiva più ordini

Onyon offre un servizio rivolto agli operatori del mondo horeca, in particolare locali dedicati alla ristorazione. Attraverso il suo menù digitale, permette al cliente di gestire in autonomia ordini e pagamenti da smartphone. Così facendo, evita le attese, agevola il lavoro di camerieri e gestori, facilita i conti separati e migliorando l’esperienza cliente.

In più, Onyon è studiato per aumentare i riordini: eliminando le file in cassa, incentiva l’aumento del numero di ordini per singolo cliente, fino a un +22 % medio stimato, con un conseguente aumento dello scontrino medio del 12 %.

Come funziona l’app per ordinare e pagare il ristorante

Il funzionamento dell’app di menù digitale è molto semplice: scansionando il QR code del locale, permette per prima cosa di individuare ed eventualmente condividere con gli altri commensali la propria posizione per creare un ordine unico. A questo punto è sufficiente scegliere l’ordinazione, pagare direttamente in app e attenderne l’arrivo. È possibile fare qualsiasi ordine aggiuntivo senza attese sempre da app.

Il sistema, dotato di menù multilingua, unisce automaticamente gli ordini provenienti dallo stesso tavolo per comodità del ristoratore, ma permette al tempo stesso la gestione di conti separati.

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Maura Valentini

Laureata in lingue orientali, sono un'amante di Giappone e innovazione. Parte del gruppo Digital360 dal 2020, scrivo per le testate EconomyUp, InsuranceUp e Proptech360.