Insurtech, le parole per capire l'innovazione nelle assicurazioni | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Insurtech, le parole per capire l’innovazione nelle assicurazioni

di Redazione EconomyUp

28 Mar 2017

Dall’artificial intelligence alla blockchain fino all’internet delle cose. Le tecnologie digitali stanno cambiando l’industria assicurativa. Ecco un breve glossario per orientarsi nella trasformazione in atto

La disruption in atto nel mondo delle assicurazioni è noto a tutti con il termine di insurtech. È un neologismo riferito a tutto ciò che riguarda l’innovazione guidata dalla tecnologia nell’ambito assicurativo. Secondo gli esperti del settore porterà cambiamento all’intero comparto e ridurrà ai minimi termini la differenza stessa tra i termini assicurazione e insurtech.

Per capire in maniera più approfondita di che tipo di cambiamento stiamo, abbiamo realizzato un glossario minimo (una pagina che verrà aggiornata periodicamente) per illustrare in modo semplice quali tecnologie e quali nuovi modelli economici stanno generando il più grosso impatto nell’industria assicurativa, con l’obiettivo di innovarla, perché no in maniera definitiva, e renderla coerente con i bisogni della contemporaneità.

a – artificial intelligence

L’Intelligenza Artificiale è definibile come la capacità di un computer di svolgere funzioni e ragionamenti tipici della mente umana. L’intelligenza artificiale è una disciplina dibattuta tra scienziati e filosofi, che manifesta aspetti teorici e pratici oltre che etici. Nel suo aspetto puramente informatico, essa comprende la teoria e le tecniche per lo sviluppo di algoritmi che consentano alle macchine (tipicamente ai calcolatori) di mostrare un’abilità e/o attività intelligente, almeno in domini specifici. Le attività e le capacità dell’Intelligenza Artificiale comprendono l’apprendimento automatico (o machine learning), la pianificazione (o planning); la cooperazione tra agenti intelligenti, sia software sia hardware (robot); la comprensione e l’elaborazione del linguaggio naturale (Natural Language Processing); la simulazione della visione e dell’interpretazione di immagini, come nel caso dell’OCR o del riconoscimento facciale.

L’Intelligenza artificiale è la tecnologia più importante oggi per il mondo delle assicurazioni, in quanto è quella fondante e abilitante una serie di altre tecnologie, come la driverless car, i robo-advisor, le chatbot, i motori di ricerca, analytics, ecc.

b – blockchain

La blockchain è in prima battuta un protocollo di comunicazione, che identifica una tecnologia basata sulla logica del database distribuito, cioè un database in cui i dati non sono memorizzati su un solo computer ma su più macchine collegate tra loro, chiamate nodi. La blockchain è una catena di dati fatta di pacchetti che memorizzano blocchi di transazioni valide recenti correlate da un marcatore temporale (timestamp). Ogni blocco include l’hash (una funzione algoritmica informatica non invertibile che mappa una stringa di lunghezza arbitraria in una stringa di lunghezza predefinita) del blocco precedente, collegando i blocchi insieme. I blocchi collegati formano una catena, con ogni blocco addizionale che rinforza quelli precedenti. È anche un registro pubblico e condiviso costituito da una serie di client. È organizzata per aggiornarsi automaticamente su ciascuno dei client che partecipano al network. Ogni operazione effettuata deve essere confermata automaticamente da tutti i singoli nodi attraverso software di crittografia, che verificano un pacchetto di dati definiti a chiave privata o seme, che viene utilizzato per firmare le transazioni. Garantendo l’identità digitale di chi le ha autorizzate.

Continua a leggere su InsuranceUp

Redazione EconomyUp

Articoli correlati