Bitpanda, l'unicorno fintech austriaco che vale 4,1 miliardi: nuovo round da 263 milioni - Economyup

SCALEUP EUROPEE

Bitpanda, l’unicorno fintech austriaco che vale 4,1 miliardi: nuovo round da 263 milioni



Fondata nel 2014 a Vienna, Bitpanda ha creato una piattaforma per rendere gli investimenti alla portata di tutti. Con il round di Serie C da 263 milioni di dollari, la sua valutazione supera i 4 miliardi. Investirà 10 milioni di euro nei prossimi due anni per la realizzazione di un hub remoto dedicato alla blockchain

17 Ago 2021


L’unicorno fintech austriaco Bitpanda raggiunge una valutazione di 4,1 miliardi di dollari dopo il round da 263 milioni di dollari guidato da Valar Ventures. Fondata nel 2014, la scaleup investirà 10 milioni di euro nei prossimi due anni per la realizzazione di un hub remoto dedicato alla tecnologia blockchain.

Il round di Serie C  servirà per rafforzare il team (Bitpanda conta di assumere 30 nuovi sviluppatori, che lavoreranno completamente in modalità remota, entro la fine del 2021) e progettare la propria organizzazione su larga scala, incrementando ulteriormente la tecnologia, la crescita ed il piano di espansione internazionale.

Quattro importanti figure dirigenziali si sono unite al team per indirizzare la traiettoria futura della crescita di Bitpanda: Lindsay Ross, ex-Adyen e MessageBird, come Chief HR Officer; Irina Scarlat, ex-Revolut e Uber, come Chief Growth Officer; Joao Alves, ex-Farfetch, come VP of Engineering; e Michael Keskerides, ex-N26, come VP Product.

Siglato solo 4 mesi dopo aver ottenuto lo status di unicorno, il round è stato guidato da Valar Ventures, con la partecipazione di Alan Howard e REDO Ventures e degli investitori già presenti Leadblock Partners e Jump Capital.

Bitpanda, la storia: dal trading di criptovalute alle azioni e ai metalli

Fondata a Vienna  nel 2014 da Eric Demuth, Paul Klanschek e Christian Trummer, Bitpanda nasce come società di trading di criptovalute. Da allora, è cresciuta fino a diventare una piattaforma di investimento a tutto tondo che offre ai propri clienti la libertà e la flessibilità di investire in ciò che più si preferisce – azioni frazionate senza commissioni, criptovalute o metalli preziosi – a partire da un euro.

WEBINAR
22 Settembre 2021 - 10:30
DIGITAL360|PRESENTAZIONE SEMESTRALE 2021: fatturato +28%, EBITDA +32%, Annual Recurrent Revenue +50%

Con 3 milioni di utenti, Bitpanda è una delle fintech che crescono più velocemente in Europa. L’azienda è sulla buona strada per raggiungere un tasso di crescita dei clienti di 6 volte su base annua, mentre i ricavi nel 2021 aumenteranno di sette volte rispetto all’anno precedente.

Abbiamo fondato Bitpanda nel 2014 con una visione chiara: rendere gli investimenti alla portata di tutti, ovunque”, dice Eric Demuth, Co-Founder & CEO. “Oggi non saremmo qui senza gli sforzi dei nostri talentuosi team, che si rimboccano le maniche costantemente per rendere questo realtà. Siamo anche grati per la fiducia dimostrata dai nostri investitori, vecchi e nuovi, in questo nuovo round di investimento. Non vediamo l’ora di iniziare a collaborare per plasmare il futuro della finanza e per rendere Bitpanda la piattaforma di investimento numero 1 in Europa, e non solo”.

Bitpanda, una piattaforma di investimento per le banche

Sin dalla chiusura del round di finanziamento di Serie B, Bitpanda ha fatto progressi significativi nel percorso per diventare una piattaforma di investimento leader del settore. Nel mese di aprile, la società ha annunciato l’espansione dell’offerta di prodotti introducendo azioni senza commissioni in cui poter investire 24 ore su 24. A giugno ha intercettato il potenziale del mercato B2B con Bitpanda While Label, offrendo la sua infrastruttura alle fintech o alle banche che vogliono offrire servizi di trading ai propri clienti.

Un hub dedicato alla blockchain

Con sede a Vienna, in Austria, Bitpanda conta oggi su un team composto da oltre 500 persone provenienti da oltre 50 diverse nazioni, nonché su hub tecnologici fisici e uffici in 8 città in tutta Europa tra cui Vienna, Barcellona, Berlino, Cracovia, Londra, Madrid, Milano e Parigi. L’azienda ha recentemente annunciato l’apertura del suo primo Blockchain Research & Development hub completamente remoto, con lo scopo di riunire da tutta Europa i migliori talenti che contribuiranno allo sviluppo di nuove tecnologie in grado di sfruttare tutte le potenzialità dei sistemi blockchain più all’avanguardia; inoltre, prevede di aprire nuovi uffici in Europa.