Startup Europe Week, cinque giorni per stimolare il lavoro dei territori

L'iniziativa, organizzata da Commissione Europea, Startup Europe e Comitato delle Regioni, si svolgerà in contemporanea in oltre 200 città europee dal primo al 5 febbraio. In Italia previste attività da Torino a Napoli. Ecco i dettagli di Roma e Milano

Agenda

È in arrivo “Startup Europe Week(SEW), l’evento dedicato agli startupper europei: dal primo al 5 febbraio in tutti i Paesi dell’Unione, Italia inclusa, si terranno eventi incentrati sulla nuova imprenditorialità. Organizzata con il supporto della Commissione Europea, di Startup Europe e del Comitato delle Regioni, la “Startup Europe Week” porterà in oltre 200 città europee eventi, convegni e seminari dedicati alle startup.

Nell’ultimo decennio, si legge nel sito di Startup Europe Week, dove è possibile consultare il programma completo, sono state realizzate numerose iniziative a livello internazionale per celebrare l’imprenditoria. In genere questi eventi seguono il format di quelli che si svolgono in Silicon Valley: keynote, discorsi motivazionali, sessioni di networking ecc. ecc.

L’Europa è diversa e pretende qualcosa di più quando si tratta di celebrare l’imprenditorialità per comprenderne le particolarità: la diversità tra le regioni e la creazione di policy locali giocano ancora un ruolo importante nel plasmare le startup europee. Le regioni d’Europa sono attori chiave per aiutare gli imprenditori a registrare una società, per erogare prestiti o concedere sgravi fiscali. Questo è il motivo per cui – spiegano gli organizzatori di SEW – è stato ritenuto fondamentale includere le regioni in questo dibattito ed è stata creata la Startup Europe Week.

Dal primo al 5 febbraio SEW punterà i riflettori su tutto quello che stanno facendo e possono fare le regioni per supportare gli imprenditori europei. Tra gli obiettivi del grande evento: mostrare le migliori iniziative promosse dalle regioni a supporto dell’imprenditoria; informare l’ecosistema locale su quanto già esiste a loro sostegno; fornire sessioni di consulenza dal vivo su come aprire una società, richiedere un prestito ecc. ecc.; condividere con i funzionari regionali quello che stanno facendo le altre regioni in Europa e cosa può essere potenziato a livello locale; mettere in connessione funzionari regionali, investitori e aziende per dare vita a ecosistemi locali più forti.

SEW approderà anche in Italia con eventi che toccheranno tutto il territorio nazionale, da Torino a Milano, da Roma a Bologna a Firenze, passando per Siracusa, Foggia e Cosenza. Vediamo nel dettaglio quelli nelle due città più grandi.

MILANO - Il 2 febbraio le startup si danno appuntamento dalle 14.30 alle 18.00 presso gli spazi del Polihub, incubatore universitario del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano, per un evento rivolto alle startup milanesi.

Stefano Mainetti, Ceo del PoliHub, e Isidro Laso, responsabile del programma Startup Europe della Commissione Europea in collegamento Skype da Bruxelles, daranno il via alla tavola rotonda dal titolo: “Guardare all’Europa: le opportunità del mercato internazionale per le startup”. Interverranno Marco Bicocchi Pichi, Presidente Italia Startup,  Layla Pavone, Amministratore Delegato Industry Innovation di Digital Magics, Giacomo Gitti, avvocato dello Studio legale Legance e il docente Vincenzo Capizzi, membro del Consiglio Direttivo IBAN (Italian Business Angels Network) con delega alla Ricerca. Seguirà Arianna Vignati, Project Manager Creative Industries Lab, Dipartimento di Design del Politecnico di Milano e Gianluca Dettori, presidente e fondatore di dPixel.

La successiva tavola rotonda, intitolata “Crescere anche fuori dall’Italia: gli esempi di chi si è messo in gioco” e moderata da Stefano Mainetti, vedrà i seguenti relatori: Giovanni De Lisi della startup Greenrail; Jonata Puglia di Leaf space, Alessandro Notaro di Citybility,  Sara Brunelli di Bidtotrip e Lorenzo Polentes di Everyride. Ci saranno anche via Skype Stefano Mosconi, co-founder di Jolla, e Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il lavoro del  Comune di Milano.

Sul “Milano e le startup: un contesto favorevole allo sviluppo della nuova imprenditorialità” parleranno: Davide Pitzolu, Investment&Scaling Manager Impact Hub;  Matteo Bettoli, Dipartimento sviluppo di Confcooperative, COOPUP; Stefano Mainetti, CEO Polihub; Mario Salerno, Business Development, Fondazione Filarete; Chiara Brughera, Community & Campus Lead di Talent Garden Milano. Per le 17.45 sono attese le conclusioni. Sul tema “Le startup come volano per lo sviluppo economico del Paese: prospettive e criticità” interverrà in collegamento Skype Stefano Firpo, Direttore Generale per la Politica Industriale, la Competitività e le PMI, Ministero dello Sviluppo Economico.

ROMA - La Regione Lazio organizza, in collaborazione con Lazio Innova, BIC Lazio, Roma Startup e X23, cinque appuntamenti sul territorio regionale dedicati alle opportunità per le startup laziali. L’evento di lancio si terrà il primo febbraio a Roma presso la sede di Lazio Innova e si articolerà in diverse sessioni.

La mattinata si aprirà con un momento di riflessione dello stato dell’arte dell’ecosistema laziale attraverso la partecipazione dei principali attori istituzionali e la presentazione di tutti gli stakeholder regionali che collaborano quotidianamente con le startup per la loro nascita  e sviluppo. Intervengono Guido Fabiani (Assessore Sviluppo economico e Attività produttive, Regione Lazio), Stefano Firpo (Direttore Generale politica industriale, competitività, Pmi, MISE), Gianmarco Carnovale (Presidente Roma Startup), Andrea Ciampalini (Direttore Generale Lazio Innova). Conclude Nicola Zingaretti (presidente della Regione Lazio).

L’agenda del pomeriggio prevede due tavole rotonde: nella prima i maggiori gruppi bancari e rappresentanti dei VC  e Angel italiani affronteranno il tema della finanza per le startup. La seconda sarà incentrata sulla collaborazione tra grandi imprese e startup e racconterà delle esperienze italiane di Open Innovation e l’advocacy degli acceleratori corporate per i progetti ad alto contenuto tecnologico.

Durante la giornata sono state previste delle sessioni specifiche dedicate alla presentazione dei bandi regionali e delle opportunità europee per le startup: esperti e program leader presenteranno  le technicalities dei bandi e saranno a disposizione per domande e dettagli. Infine nell’area espositiva, acceleratori e incubatori saranno a disposizione delle startup. Qui il programma di Startup Europe Week a Roma (L.M.)