IL PROGETTO EDITORIALE

L’Italia che ha voglia di crescere esiste e resiste, nonostante tutto. Da questa semplice ma importante convinzione, condivisa da un gruppo di professionisti, docenti universitari, imprenditori, giovani e meno giovani, nasce su iniziativa del Corriere delle Comunicazioni il progetto EconomyUp. Obiettivo:  creare un luogo di racconto (e di incontro) per tutti quelli che ci provano. A fare impresa, a innovare, a creare ricchezza. Sia nelle nuove imprese, sia in quelle centenarie. Sia in Italia, sia sorpattutto sulla scena internazionale, dove spesso sono leader o se la battono con i leader. Al contrario di quanto si tende a pensare, sono ancora molti di più di quelli che gettano la spugna.

Il movimento delle start up è la manifestazione più nuova e brillante di una volontà e capacità di fare. Alzarsi velocemente, decollare dice letteralmente questa parola che dobbiamo tutti far diventare ancora più comune. Potrebbe essere la parola magica per dare nuova spinta al Paese. In un’economia matura come quella italiana la crescita del pil, la creazione di occupazione, insomma la ripresa di cui tutti abbiamo bisogno dopo cinque anni di crisi, possono venire solo dalla nascita di nuove imprese. Negli Stati Uniti lo hanno capito da tempo. Da noi questo concetto non è ancora sufficientemente diffuso.

EconomyUp vuole diventare un “ambiente” di incontro fra l’effervescente mondo delle startup e il tessuto economico tradizionale, quello che porta nel mondo il Made in Italy. Lo scambio non potrà che dare buoni frutti a tutti: chi entra nel business adesso ha visioni, entusiasmo, libertà di pensiero; chi c’è da tempo invece esperienza, relazioni, mercati. Insieme possono ridare all’Italia lo slancio necessario per affrontare il futuro con ottimismo. Noi proveremo a raccontare chi ci sta provando. Fatevi avanti!