La Pmi italiana che compra una startup finlandese per far "provare" i mobili

Archiproducts, fiera online per il design, ha rilevato Sayduck, neoimpresa di Helsinki che ha sviluppato una tecnologia di realtà aumentata per visualizzare oggetti di arredamento negli ambienti destinati a ospitarli. Con l'app, per esempio, si può "vedere" un divano in 3D nel proprio salotto

Realtà virtuale

I team di Archiproducts e SayduckI team di Archiproducts e SayduckUsare la realtà virtuale per rendere più facile la scelta online dei prodotti di arredamento e “provare” gli oggetti di design direttamente negli ambienti destinati a ospitarli. Se fino a qualche tempo fa era solo una sperimentazione da saloni del mobile, ora ci sono aziende che iniziano a scommetterci sul serio, anche acquisendo quote di nuove imprese innovative che si dedicano allo sviluppo di tecnologie ad hoc.

In Italia, è il caso di Archiproducts, fiera online per l’architettura e il design, che ha investito su Sayduck, una startup fondata nel 2012 a Londra da un gruppo di giovani finlandesi e svedesi che ha ideato un sistema di realtà aumentata per vedere attraverso un’app oggetti virtuali in 3D contestualizzati in ambienti reali o virtuali.

L’applicazione, fruibile da smartphone, consente quindi di prendere un divano, un tavolo o altri mobili e di posizionarli virtualmente in una stanza della propria abitazione per verificare se è in sintonia con il resto dell’arredamento. Con la soluzione creata da Sayduck ci si può anche muovere all’interno dell’ambiente 3D per cambiare prospettiva in tempo reale.

Archiproducts (brand che fa parte del network Edilportale, che ha sede a Bari) ha rilevato una partecipazione rilevante nel capitale di Sayduck, che ha il proprio quartier generale a Helsinki e in due anni è diventata un player di primo piano nel mercato della realtà aumentata con clienti importanti nel mondo del design (tra cui Alessi, Vitra, Artemide, &tradition, Luca Nichetto) e del fashion (Lotto).

Oltre alla selezione dei prodotti, questa tecnologia può naturalmente facilitarne anche l’acquisto online. Archiproducts l’ha adottata infatti anche per promuovere la propria piattaforma di e-commerce. In prospettiva, il portale italiano punta anche a integrare questa tecnologia all’interno dei visori di realtà virtuale, dal Cardboard di Google a Oculus VR, che si prevede diventino sempre più diffusi.

Dopo aver esplorato numerose tecnologie di realtà aumentata, abbiamo individuato in Sayduck la migliore soluzione per il design e l’architettura. Abbiamo quindi deciso di investire in Sayduck con una partecipazione rilevante per poter proporre la realtà aumentata agli oltre 3000 inserzionisti di Archiproducts e sviluppare con loro nuove piattaforme con oggetti 3D e BIM da mettere a disposizione degli oltre 42 milioni di utenti in tutto il mondo”, ha detto Ferdinando Napoli, CEO di Archiproducts. (m.d.l.)