L’importanza di avere una vista unificata sulla sicurezza globale: il caso Experian con Prisma Cloud - Economyup

white paper

L’importanza di avere una vista unificata sulla sicurezza globale: il caso Experian con Prisma Cloud


Scarica gratuitamente

Experian sceglie Prisma Cloud

SCARICA ADESSO
Network Digital360

Fornito da Palo Alto Network



Prisma Cloud, la piattaforma di sicurezza cloud nativa di Palo Alto Networks, fornisce visibilità, governance, rilevamento e prevenzione multi-cloud continui, assicurando una sicurezza nativa completa per tutto il ciclo di vita e su tutto lo stack tecnologico: scopri come, leggendo il caso di successo di Experian

16 Ottobre 2021


Experian, impresa tecnologica di servizi finanziari, aiuta i clienti a gestire e analizzare enormi quantità di dati, mira costantemente a semplificare lo sviluppo delle applicazioni per servire meglio i propri clienti. Per centrare appieno questo obiettivo, l’azienda necessitava di unificare diversi strumenti di sicurezza fra i vari CSP e gestire rapidamente i rischi per supportare una pipeline DevSecOps globale: non voleva dedicare risorse solo al coordinamento dei diversi strumenti di sicurezza dei CSP, rallentando così le attività DevSecOps. Le occorreva quindi aiuto per colmare le lacune e aggregare tutti i dati che stava generando.

L’implementazione di Prisma Cloud, la piattaforma di sicurezza cloud nativa di Palo Alto Networks, ha fornito a Experian visibilità, governance, rilevamento e prevenzione multi-cloud continui, garantendo una sicurezza cloud nativa completa per tutto il ciclo di vita e su tutto lo stack tecnologico. Oggi il team di sicurezza ha la visibilità che cercava e i team delle applicazioni la flessibilità di cui avevano bisogno.

Questo white paper, fornito da Palo Alto Network, riporta il caso di successo di Experian che, grazie all’implementazione di Prisma Cloud è riuscita a supportare una pipeline DevSecOps globale. Continuando a leggere, saprete quali sono stati gli step attraverso i quali l’azienda ha raggiunto questi obiettivi:

  • vista unificata sulla sicurezza su centinaia di account in tutto il mondo
  • riduzione significativa del numero di errori di configurazione
  • chiusura del 50 per cento degli account aperti considerati non necessari
  • risoluzione dei problemi semplificata da avvisi automatizzati con raccomandazioni step-by-step
  • uso di una vera pipeline DevSecOps con un buon equilibrio fra controlli per il team della sicurezza e flessibilità per il team DevOps
  • gestione della sicurezza unificata tra i diversi CSP tramite un’unica interfaccia

Temi correlati

DevSecOps