n° 112 del 28 Febbraio 2016
Economyup -  Newsletter quotidiana
Direttore responsabile EconomyUp: Giovanni Iozzia
 
PRIMO PIANO   
 
  
  Cos'è il Digital Economy and Society Index europeo che boccia l'Italia digitale
di Luciana Maci
Il nostro Paese è al quartultimo posto nella classifica della Commissione Ue sul livello di digitalizzazione di economia e società dei 28 Stati. Come viene costruito questo giudizio? Valutando la diffusione della banda larga, le competenze digitali e le attività online (e-commerce e e-banking). E su tutti i fronti siamo in ritardo
 
  Equity crowdfunding, che cosa cambia con il nuovo regolamento
di Luciana Maci
Procedure più semplici e una platea più ampia di investitori: sono le principali novità della delibera Consob che rivede le norme sulla di raccolta fondi online per startup, uno strumento non ancora decollato in Italia. Ora si attende solo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale
 
  Sharing economy, avanti verso una legge
di Luciana Maci
Il 2 marzo sarà presentata alla Camera dall'Intergruppo per l'Innovazione una proposta di legge sull'economia della condivisione. «Affronteremo la sua promozione e regolamentazione, non va arrestata ma orientata» dicono i deputati. Se approvata, sarà la prima in Europa. Riflettori su Uber, AirBnb, Gnammo e Cocontest
 
  La Bce combatte la criminalità o cerca solo di farci spendere di più?
di Fabio Sdogati
Tra le intenzioni del governatore della Banca centrale europea Mario Draghi c'è quella di eliminare la banconota da 500 euro. Ecco perché l'ipotesi che sia una mossa contro le mafie è poco probabile: si tratta piuttosto di un modo per ridurre il circolante, aumentare i tassi di interesse negativi e spingere a una maggiore spesa
 
  Startup senza notaio, si risparmia fino a 2000 euro
di Luciana Maci
A breve, come previsto da un recente decreto, si potrà evitare il ricorso al professionista per costituire una startup innovativa. In attesa del via libera definitivo alla legge, EconomyUp ha calcolato in una tabella le cifre che si potranno risparmiare: dai 1000 ai 1700 euro al Nord, dagli 800 ai 1300 al Sud. Più Iva al 22%
 
 
STARTUP In collaborazione con
 
  
  Startup, tutte le operazioni di febbraio: investiti 15,9 milioni
a cura di Concetta Desando
Dal primo investimento di Club Acceleratori (1 milione per 7 startup) alla prima exit dell'anno (20lines rilevata da HarperCollins). E, ancora, Just Eat compra 4 startup da Rocket Internet, 8 milioni per InstaPartners, 2 per D-Orbit, 1,3 per Armadio Verde. Ecco tutto quello che è successo nell'ultimo mese
 
  Piacentini ci aiuti a realizzare la strategia delle due portaerei
di Marco Bicocchi Pichi
Una è quella italiana per fare atterrare le nostre imprese negli Stati Uniti, l'altra è quella americana per fare arrivare in Italia imprese e capitali Usa. Un appello al prossimo Commissario Digitale. Che dovrà dimenticare gli interessi statunitensi in Europa
 
  Ecco che cosa si aspettano le startup dal commissario Piacentini
a cura di Concetta Desando
Interventi a sostegno degli investimenti e la creazione di sinergie fra le nuove imprese e le grandi ma anche con la pubblica amministrazione. Le priorità per il manager che arriverà da Amazon secondo Paola Marzario (Brandon), Gian Luca Ranno (Gnammo), Roberto Macina (Qurami) e Mirko Lalli (TravelAppeal)
 
  Startup, cronaca di un appuntamento al buio con la banca
di Maurizio Di Lucchio
15 neoimprese fintech, non solo italiane, si sono ritrovate a Torino per incontrare i responsabili delle business unit di Intesa Sanpaolo. La formula? Quella dello speed date: round da 20 minuti e dopo, chi vuole approfondire, passa ai colloqui one to one. EconomyUp c'era: ecco che cosa è successo
 
  Startup Home, la startup che a Londra affitta case agli startupper (o ai loro "mecenati")
di Annalisa Lospinuso
Ideato da Stefano Tresca e Nicolas Steiner, è un progetto a metà strada tra co-living, co-working e accelerazione che prevede l’affitto di alloggi agli startupper ma anche la possibilità di far pagare il canone a chi li supporta: banche, investitori, università
 
  Startupper, attenti ai conformismi: non siate mai "first mover"
Il professore Adam Grant in “Originals: How Non-Conformists Move the World” smonta alcune teorie in voga: che bisogna essere i primi a lanciare un'idea («Se si aspetta, il pensiero è più elaborato"), che non occorre completare gli studi e che si può lasciare il lavoro per un progetto imprenditoriale: «Meglio fare le due cose insieme»
 
  Startup Usa: le più finanziate Stato per Stato
di Andrea Milluzzi
In California trionfa Uber, in Georgia Kabbage (fin-tech), in Florida un'e-commerce per lo sport, Fanatics. La meno finanziata è Kickboard, startup per l'insegnamento basata in Lousiana. Non pervenute Alaska e Hawaii Ecco la mappa elaborata da CB Insights sulle imprese più attraenti per gli investitori
 
 
OPEN INNOVATION   
 
  
  Ing Bank Italia, quando l'innovazione si fa "in piazza" (virtuale) con il cliente
di Massimo Canorro
La "banca della zucca" potenzia la community online: «I clienti ci danno spunti in un'ottica di co-creation» dice Sergio Rossi, capo del marketing e Chief innovation officer. Ma punta anche sulle idee sviluppate dai dipendenti. E sulle startup, con un challenge insieme a H-Farm
 
  L'onda di Milano città metropolitana
di Fabrizio Gasparetto
Quello che verrà dopo le province saranno entità complesse in cui non potranno funzionare le logiche verticistiche. Un libro raccoglie l'intelligenza collettiva di chi sta contribuendo, a diverso livello, al processo di evoluzione della pubblica amministrazione nella città lombarda
 
  Come cambiano i benefit: 20 aziende che danno "bonus innovativi" ai dipendenti
di Massimo Canorro
Le società che offrono solo privilegi materiali (auto, pc, smartphone) o premi una tantum fanno parte del passato. Facebook regala 4000 dollari ai neo-genitori, Google riconosce gli stessi vantaggi a coppie etero e omosex, Twitter propone corsi di pilates e Accenture sostiene economicamente chi cambia sesso
 
 
MADE IN ITALY   
 
  
  Icr, perché l'azienda lodigiana piace tanto a Renzi
di Concetta Desando
Fondata nel 1940, crea profumi per i marchi di moda italiani. Nel 2015 ha prodotto 86 milioni di pezzi distribuiti in 117 Paesi del mondo. A settembre ha assunto 205 lavoratori, di cui 183 grazie al Jobs Act. E ha investito 10 milioni di euro per ampliare lo stabilimento entro la fine dell'anno. Ecco l'azienda in cui ha fatto visita il premier
 
  L'export online vale 6 miliardi, solo il 4% del totale
Ancora poco ecommerce a supporto delle esportazioni italiane, ostacolato da problemi logistici, normativi, commerciali e nei pagamenti. Il settore più esportato attraverso canali digitali è il Fashion (65%), seguono Food e Design (30%). È quanto emerge dalla ricerca dell'Osservatorio Export della School of Management del Politecnico di Milano
 
  Ecco il solare Made in Italy che piace agli Usa
di Valentina Maresca
È vicino alla registrazione negli Stati Uniti il brevetto italiano di una tecnologia sviluppata da Ephestus, progetto finanziato dalla Comunità europea, per l'assorbimento efficiente delle radiazioni solari. Potrebbe avere implicazioni nelle industrie del settore, ma anche nell'automotive, nell'aerospazio e nelle centrali geotermiche
 
 
APPUNTAMENTI   
 
  
  Industria 4.0, sta per scadere la call for ideas di GALA LAB
Startup ma anche Pmi e grandi imprese, studenti e professionisti hanno tempo fino al 29 febbraio per partecipare a Smart Ideas 4 Smart Manufacturing, il contest lanciato dal Corporate Venture Accelerator del gruppo energetico. In palio mentorship, tecnologie e sostegno per la ricerca di finanziamenti
 
  Innovazione nella finanza: come reinventare il capitalismo con l'"economia positiva"
Ricercare il profitto ma senza dimenticare il benessere sociale. È il nuovo modello di impresa di cui si discute il primo marzo alla Camera in un incontro organizzato da Antonio Palmieri (Fi). Riflettori sui nuovi modi di finanziare il welfare e sulle B-Corporation
 
  Open innovation, a che punto siamo
di Alexis Paparo
The Open Innovation way è una giornata di approfondimento, in programma il 5 marzo al Politecnico di Milano, che mira a tracciare un quadro dell'innovazione aperta. "Bisogna distinguere fra chi la fa concretamente e chi perché vuole riposizionare il proprio brand", dice Luca Bonacina, vicepresidente di ASP Alumni
 
  Registrazione e autorizzazione Trib. di Roma n. 54/09
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960