n° 101 del 22 Novembre 2015
Economyup -  Newsletter quotidiana
Direttore responsabile EconomyUp: Giovanni Iozzia
 
PRIMO PIANO   
 
  
  Che cosa può fare la tecnologia contro il terrorismo (e che cosa no)
di Concetta Desando
Big data, modelli predittivi, intercettazioni. «Gli strumenti informatici possono molto», dice l'esperto di sicurezza informatica Umberto Rapetto. Ma non bisogna illudersi. «Per poter analizzare grandi quantità di dati occorrono tempo, risorse umane, tecniche e organizzative. E il grande vantaggio dei criminali è proprio il fattore tempo»
 
  «Così l'analisi delle "briciole digitali" può contrastare i terroristi»
di Maurizio Di Lucchio
Francesco Archetti, professore di Informatica all'Università di Milano-Bicocca, spiega come si possono usare i big data per monitorare i "segnali deboli" di radicalizzazione lasciati in rete e individuare in anticipo potenziali jihadisti. «Ma per essere più sicuri bisognerà cedere un po' della propria privacy»
 
  FlySecur, il primo drone anti-terrorismo Made in Italy
Dopo gli attentati a Parigi, torna alla ribalta la questione sicurezza. Ecco il primo velivolo smart pensato per coadiuvare polizia e forze armate nelle attività di protezione e intelligence. Dotato di sofisticati sensori e fotocamere può essere comandato da smartphone, pc o tablet
 
  Sarà un dicembre importante per le politiche monetarie
di Fabio Sdogati
La FED tornerà a rialzare il tasso di sconto per la prima volta in nove anni? La BCE abbasserà ancora i tassi di interesse sui depositi delle banche commerciali presso la banca centrale? I mercati finanziari sono ovviamente in fibrillazione dal momento che si tratta di una congiuntura mai sperimentata prima
 
  La nuova politica: come rivedere le storie di #EconomyUpTv
In che modo l'innovazione coinvolge anche il mondo della politica? Se ne discute nella nuova puntata del nostro magazine tv con Luca Giacomel (PolicyBrain) e Sergio Scalpelli. Focus anche su rapporto tra lusso e digitale con la storia di Imad El Kanj e del suo Italy's Got Style, ecommerce di moda made in Italy in Medio Oriente
 
 
STARTUP In collaborazione con
 
  
  «Ecco perché Polihub è diventato il secondo incubatore universitario d'Europa»
di Maurizio Di Lucchio
Stefano Mainetti, ceo e consigliere delegato dell'acceleratore della Fondazione Politecnico di Milano, spiega quali sono i parametri presi in considerazione da UBI Global nello stilare i ranking dei business accelerator e racconta come il cambio di modello abbia portato alla crescita
 
  BiovelocITA: nasce il primo acceleratore italiano per imprese biotech
È co-fondato e promosso da Sofinnova Partners, operatore di venture capital del mercato biotecnologico. Presidente è Silvano Spinelli, ad Gabriella Camboni, già fondatori di Eos, venduta a Clovis Oncology per 470 milioni di dollari. Allo studio 10 progetti. Intanto è partita la raccolta fondi
 
  Julia, il "cacciatore di bug" ideato da un team italo-francese
di Luciana Grosso
Le università di Verona e La Réunion hanno sviluppato un software in grado di verificare che altri software non abbiano errori e falle. Guadagnandosi clienti come Airbus e US AirForce. E riuscendo a farsi acquisire dal gruppo padovano Corvallis
 
  Ayo: arriva il portale dove gli ex dipendenti (anonimi) danno il voto all'azienda
Fondata da Marina Pirella, giovane imprenditrice veneta, con Matteo Achilli, capo di Egomnia (recruting online), la startup raccoglie recensioni sulle imprese di chi ci lavora o ci ha lavorato. Così chi vuole presentare una candidatura ha già una serie di informazioni utili. Sull'affidabilità degli interventi vigilerà un moderatore
 
  Acceleratori, opportunità per le startup o per le aziende fondatrici?
di Annalisa Lospinuso
A Londra ci sono circa quaranta incubatori e programmi di accelerazione. Ma c'è chi denuncia una certa superficialità da parte dei gruppi che decidono di sostenere le nuove imprese innovative incubate
 
  Premio Gaetano Marzotto, ecco tutti i finalisti
Dai wearable per non vedenti ai sistemi di pre-screening tumorale, dai droni alla purificazione dell’acqua: sono alcune delle idee che si contendono i riconoscimenti assegnati il 26 novembre a Milano. Montepremi totale: oltre un milione di euro
 
 
OPEN INNOVATION   
 
  
  Carl Wiese (Blackberry): «L'innovazione? Se non riusciamo a farla, la compriamo»
di Luciana Maci
«Possiamo sviluppare all'interno, acquistare o stringere partnership: dipende dalla tecnologia» dice il President Global Sales della società che sta cambiando pelle: più incentrata su mobile security e Internet delle Cose. Grazie anche a una raffica di acquisizioni di startup e aziende
 
  Smile, l'energia per le nuove imprese
Si chiama così il programma di open innovation di Gala, quarto operatore del mercato libero italiano. Comprende un corporate venture accelerator, GalaLab, su smart city e smart factory, che presto lancerà la sua prima call per startup, e una rete di aziende, GalaSmart, per la sostenibilità ambientale
 
  Carlotta Ventura (Telecom): «Aiutiamo le donne innovatrici, ma attenti ai ghetti»
di Luciana Maci
La Group Senior Vice President Brand Strategy & Media di Telecom Italia a EconomyUp: «Cresce la presenza femminile in Rete, ma dobbiamo ancora colmare il gap educativo. E non dimentichiamo che non conta solo il genere, ma la cultura e la storia di una persona»
 
  Copernico Holding, a Milano nasce la nuova piattaforma per lo smart working
L'annuncio all'inaugurazione di Copernico Milano Centrale, una delle due location milanesi. L'anno prossimo una terza a Brera, poi altre in tutta Italia. L'ideatore Pietro Martani: «Gli spazi rispondono alle nuove esigenze di lavoro». Aperto il fundraising da 10 milioni di euro per finanziare lo sviluppo
 
  Anche il caffè si dà all'open innovation: Illy mette in gara le startup in Silicon Valley
Con Coffee-Hack, nato dalla collaborazione tra Illycaffè e la startup italiana Innovation Foundries, l'azienda chiama a raccolta giovani talenti in California: dovranno innovare i processi di vendita e consumo della bevanda. In palio internship a Trieste
 
 
MADE IN ITALY   
 
  
  Diatech, l'azienda che conquista l'America con i test anti-cancro
di Concetta Desando
Fondata nel 1996 a Jesi da Fabio Biondi, realizza kit per la diagnosi non invasiva dei tumori, grazie ai quali ha stretto partnership con le multinazionali americane. Ha un fatturato di 9 milioni, il 10% del quale reinvestito ogni anno in ricerca e sviluppo; e ha ottenuto 2 milioni dall'Unione europea per il programma Horizon 2020
 
  Golden Lady lancia una nuova fibra sintetica. Ed entra in un mercato da 150 miliardi
di Concetta Desando
L’azienda di Castiglione delle Stiviere ha creato una molecola che riunisce le caratteristiche delle fibre naturali e sintetiche: morbidezza, resistenza e freschezza. Un’innovazione che la porterà sul mercato mondiale delle fibre sintetiche e che l’aiuterà a chiudere l’anno sulla scia del 2014: un fatturato consolidato di 584,9 milioni di euro
 
  DigiTouch, prima Pmi innovativa del digital marketing
Il gruppo quotato all'Aim entra a far parte della caegoria di imprese introdotta a marzo dalla legge Investment Compact. Il presidente Simone Ranucci Brandimarte: "Così i nostri investitori potranno accedere agli incentivi fiscali"
 
  Innovare è sopravvivere e adesso le norme ci vengono incontro: raccogliamo la sfida del futuro
di Alvise Biffi
La legge di Stabilità è al centro della scena e si preannuncia interessante, grazie a super ammortamenti tra il 130% e il 140% per i beni strumentali. Ma non dimentichiamo L’Investment Compact, che è già operativo e introduce una nuova categoria d’impresa, destinataria di notevoli benefici: la Pmi Innovativa
 
  Registrazione e autorizzazione Trib. di Roma n. 54/09
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960