Food Retail Innovation Award, un premio per le migliori proposte di innovazione | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OPEN INNOVATION

Food Retail Innovation Award, un premio per le migliori proposte di innovazione

09 Ago 2018

Fino al 30 settembre ci si può candidare alla call di Cean, azienda torinese specializzata in consulenza, progettazione e realizzazione di punti vendita e supermercati. Il vincitore, annunciato il 23 novembre, sarà aiutato a mettere in pratica la sua proposta. Un progetto di open innovation per capire come cambia il mercato

Sono aperte le candidature per il FOOD RETAIL INNOVATION AWARD di Cean, azienda italiana specializzata nella consulenza, progettazione e realizzazione di punti vendita e supermercati.  Il Premio nasce per aiutare le idee innovative ad emergere. In palio la realizzazione della propria idea.

COME PARTECIPARE AL  FOOD RETAIL INNOVATION AWARD DI CEAN

Cean lancia FOOD RETAIL INNOVATION AWARD, un’operazione di open innovation che ha l’obiettivo di aiutare i food retailer ad affrontare l’impatto con la Digital Distruption, ad adottare approcci nuovi e innovativi, a dotarsi di strumenti e ad acquisire competenze all’avanguardia e di premiare chi ha già avviato o sta iniziando ad avviare questo processo.

Il FOOD RETAIL INNOVATION AWARD punta a valorizzare l’eccellenza, l’innovazione, la creatività e lo spirito imprenditoriale degli imprenditori del food retail, sottolineando l’importanza che Cean attribuisce all’iniziativa e alle nuove idee nella definizione degli store di domani.

Le categorie in gara sono tre: FOOD RETAIL, SUPERMERCATI E E-COMMERCE.

Possono partecipare, inviando la documentazione richiesta sul sito di Cean alla sezione dedicata agli Awards, tutti coloro che hanno sempre sognato di aprire un’attività propria, chi ha già un’impresa ma vorrebbe darle un nuovo volto ristrutturandola completamente, chi gestisce un e-commerce e pensa sia arrivato il momento di lanciarsi e aprire uno spazio fisico dove vendere i propri prodotti/servizi.

Le candidature sono aperte fino al 30 settembre 2018.

La valutazione dei progetti avrà due fasi. Una giuria di esperti valuterà tutte le candidature pervenute e selezionerà 10 finalisti che, entro il 31 ottobre 2018, dovranno realizzare un breve video per raccontare il proprio progetto.

Tutti i 10 progetti finalisti verranno presentati nella serata del 23 novembre: un interessante viaggio attraverso tendenze emergenti e idee destinate ad avere successo, alla ricerca di sempre nuove soluzioni, adeguate all’evoluzione dei consumi e dei bisogni dei consumatori.

Al vincitore sarà offerta la possibilità di realizzare la propria impresa con il supporto di Cean.

Sono previste 3 menzioni speciali: miglior progetto green, digital e miglior presentazione del progetto.

Coloro che desiderano candidarsi potranno trovare aggiornamenti relativi al concorso sul nostro sito e sui nostri social ( Linkedin, Facebook, Insagram, Youtube).

CHE COS’È CEAN

Come saranno i supermercati del futuro? Il mondo della grande distribuzione organizzata sta cambiando, così come moltri altri settori, a causa della trasformazione digitale, ma anche perché i gusti dei consumatori si evolvono, seguono le mode, variano da paese a paese. Il commercio ha dunque la necessità di evolversi rapidamente, ma per farlo occorre che sappia leggere e interpretare il cambiamento, studiare le abitudini di consumo e individuare nuove soluzioni.

A Trofarello, alle porte di Torino, da oltre 40 anni, ogni giorno si studiano, sperimentano, progettano e realizzano i negozi del futuro nel laboratorio Cean . Si tratta di una vera e propria factory, dove ogni divisione collabora con le altre per trovare nuove soluzioni di business, sfruttare la tecnologia per rendere migliore l’esperienza dei consumatori nei punti vendita, suggerire cambiamenti strategici e ovviamente, in ultima analisi, aumentare le vendite.

Il quartier generale – 40 dipendenti con un’età media di 35 anni – è un grande capannone industriale dove arrivano non solo le grandi insegne italiane, da Carrefour a Conad, da Crai a Pam, ma anche imprenditori cinesi. Oltre a lavorare con i grandi marchi della GDO, da anni Cean è attiva anche in Cina dove ha realizzato nuovi concept per insegne della grande distribuzione del Paese asiatico. L’obiettivo è sempre lo stesso:  realizzare i concept del futuro.

Tra l’altro proprio Cean ha appena lanciato il Food Retail Innovation Award, un’operazione di Open Innovation che ha l’obiettivo di aiutare i food retailer ad affrontare l’impatto con la Digital Distruption. Ma vediamo prima come è nato e che cosa fa esattamente Cean.

COME È NATO CEAN

Cean è un grande laboratorio italiano dedicato al food retail nato nel 1980 in un ufficio che si occupava di progettazione e allestimento di negozi. Negli anni le esigenze degli imprenditori sono aumentate e in Cean si è cercato di offrire un servizio sempre più completo. Così attorno al nucleo della progettazione si sono sviluppati gli altri servizi, unendo l’anima operativa a quella creativa. Oggi Cean è in grado di seguire il cliente in tutto: dall’analisi dei trend alla realizzazione dei concept, dallo studio del layout alla ricerca location, dall’allestimento del punto vendita all’assistenza day by day.

La sede di Cean

CEAN E I NEGOZI DEL FUTURO

Cean punta a offrire un servizio a 360° per chi si occupa di food retail in Italia. Visitando i 500 m² di laboratorio di Cean Lab, è possibile avere un’idea di come si comporteranno i consumatori di domani e come verranno trasformati i punti vendita per soddisfare le esigenze e le abitudini al consumo dei prossimi anni. Ne scaturiscono vari elementi di riflessione. I punti vendita, a quanto emerge, saranno sostenibili, consapevoli, esperienziali. Ci sarà sempre più attenzione all’ambiente e alla salute delle persone. Crescerà l’impatto delle tecnologie ma senza dimenticare l’aspetto umano, perché in una società che vive una vita sempre più virtuale negozi e supermercati saranno e rimarranno luoghi sociali.  La tecnologia cambierà l’abitudine al consumo? Lo sta già facendo. E allora ecco una playlist di canzoni da accompagnare al vino, i suggerimenti del food coach che possono essere visualizzati attraverso un qr code e tanto altro per avvicinare i clienti al punto vendita.

Ogni scelta è legata ad una ricerca mirata e approfondita: Cean Color è un dipartimento creativo formato da 11 giovani italiani e stranieri specialisti in interior e graphic design, web and marketing specialist che analizza quotidianamente le tendenze del food retail per ideare concept e soluzioni profittevoli e coinvolgenti.

CHE COS’È IL CEAN ACADEMY MARKET

Il Cean Academy Market

Guidare un punto vendita nel business del futuro significa formare le persone e continuare a formarle, adeguando gli stili, i linguaggi, l’approccio ad un mercato che si evolve rapidamente. Ritenendo che la formazione sia indispensabile per questo settore, nel 2007 è nata Cean Academy Market. In una delle sale auditorium e nei laboratori è possibile riprodurre il reparto di un supermercato, dove si preparano gli addetti di domani (e di oggi). Formazione a tutti i livelli studiata su misura di imprenditori ed insegne che scelgono di investire sulle persone.

Articoli correlati