n° 104 del 03 Gennaio 2016
Economyup -  Newsletter quotidiana
Direttore responsabile EconomyUp: Giovanni Iozzia
 
#2016UP   
 
  
  2016, ecco perché sarà l'anno dell'open innovation
di Giovanni Iozzia
"Il nuovo imperativo per creare e trarre profitto dalla tecnologia", così la definisce il professore di Harvard che coniò il termine. Nel nuovo anno sarà l'imperativo per tutto il sistema economico che ha bisogno di agganciare la ripresa. Anche "usando" le startup. Perché qui si fa l'Italia digitale o... si muore
 
  Baban: è l'anno della trasformazione, arriva Industry 4.0
di Alberto Baban*
Succederà, è inevitabile. La domanda è: a quale velocità e quanto riusciremo a reggerla? Il presidente di Piccola Industria di Confindustria scrive che l'Internet of things sta accelerando la quarta rivoluzione industriale. Che potrebbe ridurre il divario fra Nord e Sud
 
  Mizzi: «Le mie scommesse? Empatica, digital health ma soprattutto l'Italia»
di Salvo Mizzi *
L'amministratore delegato di Invitalia Ventures punta sulla startup che ha creato un device medico. Segnala come personaggi Elon Musk e Federico Marchetti. A sorpresa elegge città dell'innovazione Genova. E come mercato sceglie "l'Italia forever"
 
  Donadon: «Non possiamo permetterci di perdere un altro anno»
di Riccardo Donadon *
L'Italia è indietro ma le opportunità per fare bene ci sono, scrive il fondatore di H-Farm. La coscienza delle chance a disposizione dovrebbero averla soprattutto gli imprenditori, i decisori pubblici, l'economia "tradizionale", il mondo della finanza. Occhio a Depop, Texa e Industry 4.0
 
  Garibotti: «Punto tutto su Milano, sharing economy e Vislab»
di Paola Garibotti *
La manager che guida UniCredit Start Lab non ha dubbi: il capoluogo lombardo sarà sempre di più il centro dell'innovazione e delle nuove forme di condivisione. E punta sulla startup nata a Parma, nonostante sia stata acquisita dagli americani...
 
  Di Camillo: «Investire nei giovani perché diventino adulti»
di Andrea Di Camillo*
«La startup è una fase, non è un risultato: deve garantire il ricambio industriale e manageriale» dice il fondatore di P101 guardando al nuovo anno, nel quale vede l'affermazione del Fintech ma anche di nuove tecnologie per la casa. E l'espansione dell'e-commerce
 
  Fioravanti: «Occhio al settore fintech»
di Alberto Fioravanti *
Il presidente esecutivo di Digital Magics prevede che i servizi finanziari ad alto contenuto tecnologico prenderanno piede e che anche le banche cominceranno a fare innovation. Segnala tre startup del settore. Elegge Tesla brand hitech del nuovo anno. E scommette sull'Italia Paese dell'innovazione
 
  Onetti: mi aspetto una Uber del Fintech che crei un mercato alternativo
di Alberto Onetti*
Il chairman di Mind The Bridge prevede un anno brillante per almeno 4 startup di italiani in Silicon Valley: Cloud4Wi, Tok.tv, Luna, Axwave. E non si stupirebbe di vedere nuove applicazioni disruptive nella tecnologia finanziaria, nel mondo dei wearable device e nell'Internet delle cose
 
  Dettori: «Per le startup sarà meno difficile trovare fondi»
di Gianluca Dettori*
Il founder di DPixel prevede un anno favorevole per i finanziamenti alle nuove imprese e scommette su due trend: intelligenza artificiale e fabbricazione digitale. E aggiunge: «Faranno cose importanti Salvo Mizzi con Invitalia Ventures e Paolo Barberis come consigliere del premier»
 
  Pavone: «Vincerà il Made in Italy se riuscirà a capirsi con le startup»
di Layla Pavone*
Il "bello e ben fatto" italiano tornerà leader grazie all'hi-tech, dice Layla Pavone, Ad di Digital Magics. Ma non servono i giganti da un miliardo di fatturato: le startup possono cogliere opportunità anche da progetti con le pmi. Occhio a Hyperloop Transportation Technologies
 
  Anselmo: «Sarà l'anno dell'auto, ma innovativa e sostenibile»
di Paolo Anselmo *
Per il presidente di Iban qualsiasi mezzo di trasporto alimentato a biocarburanti sarà il trend hi-tech. Come personaggio internazionale segnala il giovane Hotz. Per le startup punta su Eggtronic: ha il giusto mix per sfondare
 
  La tecnologia da indossare è un business per le assicurazioni
di Paolo Gesess*
La prossima generazione di wearable device avrà un impatto sull'health insurance, un mercato che vale a livello globale 2,7 miliardi di dollari. Ecco perché aumentano gli investimenti in startup. L'analisi di un venture capitalist per InsuranceUp
 
  Fintech, i numeri e le storie di una rivoluzione annunciata
di Luciana Maci
Nel 2015 le startup finanziarie italiane hanno ottenuto 20 milioni di euro di finanziamenti. Cresceranno, perché la disruption, a livello globale, è cominciata. E le società tradizionali potrebbero perdere fino a 5miliardi di dollari. A meno che...
 
  Startup innovative a quota 5106, una su cinque è in Lombardia
Negli ultimi tre mesi sono cresciute di 400 unità, come emerge dall'aggiornamento di fine anno dei dati delle Camere di Commercio. Medaglia d'oro alle lombarde (1111), seguono Emilia Romagna (581) e Lazio (500). La prime regioni del Sud in classifica sono Campania e Sicilia, rispettivamente con 306 e 242 aziende
 
  Registrazione e autorizzazione Trib. di Roma n. 54/09
ICT & STRATEGY s.r.l. - via Copernico 38 - 20125 Milano - P.IVA 05710080960