Mobilità integrata, accordo Free Now-Share Now per agevolare il car sharing - Economyup

MOBILITY AS A SERVICE

Mobilità integrata, accordo Free Now-Share Now per agevolare il car sharing



Free Now, società che offre servizi di ride hailing (taxi e ncc), micromobilità e car sharing, ha stretto un accordo con Share Now, pioniera della condivisione di automobili a flusso libero: dalla fine di luglio le auto Share Now saranno prenotabili e disponibili tramite l’app Free Now in Francia, Germania, Spagna e Italia

13 Lug 2021


Free Now e Share Now: l'accordo

L’accordo tra due realtà della mobilità innovativa, Free Now e Share Now, permetterà alle persone di prenotare in modo più facile e flessibile i servizi di car sharing.

Free Now, grande piattaforma europea di mobilità multimodale, e Share Now, pioniera del car sharing a flusso libero, hanno infatti annunciato di aver firmato un accordo per rendere disponibili le auto Share Now tramite l’app Free Now. L’integrazione tecnica avverrà a partire dalla fine di luglio, consentendo agli utenti di Francia, Germania, Spagna e Italia di prenotare le loro corse in car sharing in modo flessibile attraverso l’app Free Now.

Che cosa fa Free Now

Si tratta della società dedicata alla mobilità multi-service della Mobility Joint Venture di BMW Group e Daimler AG. Oltre ai servizi di ride hailing (taxi e ncc), offre anche servizi di terze parti di micro-mobilità e car sharing.  Nel complesso, questi servizi hanno raggiunto 50 milioni di utenti in 16 mercati e più di 150 città del mondo. Free Now collabora con vari fornitori di terze parti per offrire ai propri clienti una gamma ancora più ampia di opzioni di viaggio (car sharing, scooter sharing, monopattini in condivisione). In totale, più di 2.000 dipendenti in circa 35 uffici lavorano per il Gruppo guidato dal CEO Marc Berg.

WHITEPAPER
Qualità e time-to maket nello sviluppo software: tutti i motivi per automatizzare i test
Automotive
Software

Che cosa fa Share Now

Consente di noleggiare un’auto ovunque e in qualsiasi momento. La società raggruppa oltre tre milioni di utenti tra le 16 grandi città d’Europa in cui è presente con circa 11.000 veicoli, di cui 2.900 sono alimentati a propulsione elettrica. Dalla registrazione al noleggio, l’intera esperienza di viaggio avviene digitalmente tramite un’app per smartphone. Share Now è tra i principali fornitori al mondo di veicoli elettrici in condivisione free-floating, con 4 città europee in cui opera con flotte completamente elettriche e 4 città con flotte parzialmente elettriche. Attualmente è presente in Europa con veicoli BMW, Mercedes-Benz, MINI, smart e FIAT e continua ad espandere la propria leadership nel mercato del car sharing free-floating. Share Now è uno dei cinque servizi di mobilità nati dalla joint venture tra BMW Group e Daimler AG, fondata nel 2019.

Free Now – Share Now: le ragioni dell’integrazione

Con questa integrazione strategica, entrambe le aziende uniscono e potenziano i loro rispettivi punti di forza.

Olivier Reppert, CEO di Share Now, ha affermato: “Questa partnership rappresenta un importante passo avanti per noi, in quanto ci permette di offrire il nostro servizio ad un maggior numero di utenti in Germania, Francia, Italia e Spagna. Il car sharing è diventato parte integrante della mobilità urbana, garantendo la flessibilità e l’affidabilità di cui le persone hanno oggi bisogno per spostarsi. Non percepiamo il nostro servizio come in competizione con altre forme di trasporto, ma piuttosto come complementare ad esse, divenendo un’aggiunta significativa e di valore per i cittadini. Ognuno può creare il proprio stile di mobilità in base alle preferenze individuali. Ecco perché non vediamo l’ora di inaugurare questa partnership con Free Now e molte altre a venire”.

Marc Berg, CEO di Free Now, ha detto: “Sono molto orgoglioso del fatto che siamo in grado di fornire agli utenti dell’app la più ampia varietà possibile di mezzi di trasporto in Europa. In base al numero di veicoli prenotabili, ci qualifichiamo senza dubbio come  leader di mercato in Europa. Il nostro team ha fatto un grande lavoro negli ultimi mesi per far sì che ciò accadesse. La gente vuole la flessibilità per viaggiare dal punto A al punto B – e questo bisogno è anche aumentato dopo che le maggiori restrizioni legate alla pandemia sono state rimosse. Insieme a Share Now soddisfiamo questo bisogno. Non vediamo l’ora di avere molte altre aziende partner in futuro – sia nel campo del car sharing o di ulteriori opzioni di mobilità multipla”.

Rainer Feurer, Vice Presidente Corporate Investments di BMW Group, ha aggiunto: “Sia FREE NOW che SHARE NOW sono chiaramente leader nei loro rispettivi segmenti e intendono crescere ulteriormente. Questa cooperazione è vantaggiosa per i nostri clienti e rappresenta un passo strategico sostanziale per espandere ulteriormente la nostra posizione di mercato in Europa. La comodità del cliente rimarrà centrale ed entrambi i servizi di mobilità digitale offrono la massima convenienza. Con l’imminente integrazione tecnica, entrambi possono trarre vantaggio da una base di clienti più ampia”.

Gero Götzenberger, Direttore per la strategia e le soluzioni di mobilità digitale di Daimler Mobility AG, ha dichiarato: “La MaaS – Mobility as a Service – è tutta una questione di scelte. Con FREE NOW e SHARE NOW che uniscono le loro forze, è stato raggiunto un altro traguardo: la piattaforma aggregatrice leader per i servizi di mobilità con un’enorme base di clienti sta fornendo l’accesso a migliaia di auto e servizi SHARE NOW con pochi clic. In quanto azionisti sosteniamo pienamente questa mossa poiché offre un’altra grande soluzione per tutti coloro che vogliono andare da A a B in modo facile e comodo.”