WeWork, la più grande rete di coworking del mondo, apre in Italia nel 2020
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SMART WORKING

WeWork, la più grande rete di coworking del mondo, apre in Italia nel 2020



Saranno a Milano le prime due sedi di WeWork, società fondata nel 2010 che ha da poco ricevuto un finanziamento di 3 miliardi da Softbank. È già presente in 75 città nel mondo. Gli spazi milanesi saranno nel centro storico, in via Meravigli e via Mazzini

23 Nov 2018


WeWork arriva in Italia e sceglie Milano: la rete globale di spazi di lavoro dove le aziende e le persone crescono insieme annuncia il proprio sbarco nel 2020. I primi spazi verranno aperti in Via Giuseppe Mazzini e in Via Meravigli. Il piano di espansione del coworking  è di offrire anche ai clienti italiani i suoi ottimi spazi funzionali per favorire la collaborazione tra professionisti.

WeWork, il coworking che cambia il lavoro

La rete globale di spazi di lavoro annuncia il proprio sbarco in Italia. Fondata nel 2010, l’obiettivo della società è creare un mondo in cui le persone lavorano per crearsi una vita, non soltanto per guadagnarsi da vivere. A livello globale, si è registrato un cambiamento ed una evoluzione del modo di lavorare, in una direzione più focalizzata sul significato stesso del lavoro.  In questa direzione, WeWork sta imprimendo un’accelerazione a tale cambiamento: ad oggi, oltre il 70% dei professionisti membri di WeWork collabora tra loro e quest’interazione stimola nuove idee e aiuta le aziende a prosperare grazie alla condivisione dei servizi.

La scelta strategica dell’Italia

“L’apertura in Italia è stata per noi una scelta naturale”, ha commentato Audrey Barbier-Litvak, General Manager, WeWork Southern Europe. A livello europeo, l’Italia è una delle più grandi economie nonché un mercato molto attivo per piccole, medie e grandi imprese. WeWork è una società che opera a livello globale adottando una strategia a livello locale e proprio per questo l’Italia si dimostra un terreno ideale. L’espansione nel Sud Europa rappresenta un’opportunità per i membri del coworking, che potranno beneficiare di sempre più opzioni in termini di location oltre che di un variegato gruppo di membri attivi in diverse industrie, per condividere consigli e idee di business. In questo modo è possibile trarre vantaggio da numerose competenze, facendo leva sulle oltre 280 location che WeWork conta a livello mondiale.

Audrey Barbier-Litvak, General Manager, WeWork Southern Europe

Le nuove aperture

Sono oltre 268.000 membri che lavorano presso le location di WeWork nel mondo e le aziende associate spaziano dalle startup alle società di medie e grandi dimensioni. Le sedi internazionali servono da hub per i viaggi di lavoro, oltre a offrire opportunità alle aziende di espandersi facilmente all’estero. L’iscrizione a WeWork comprende accesso a internet, pulizia e arredamento e i membri possono scegliere tra vari piani associativi. Nel piano di espansione italiano, WeWork aprirà due location nel capoluogo milanese: WeWork Mazzini e WeWork Meravigli. La sede di WeWork Mazzini sarà ospitata in un edificio completamente rinnovato e unico, – di proprietà di un fondo gestito da Savills e sottoscritto, tra gli altri, da Hines – che potrà ospitare fino a 1100 partners. La location si trova nel centro nevralgico di Milano, a due passi da tre stazioni della metropolitana che renderanno agevole gli spostamenti in tutta la città. WeWork Meravigli, invece, situato in un palazzo storico, costruito alla fine del 1800 e affacciato su Piazza Cordusio, a pochi passi da stazioni della metro e da alcuni dei principali monumenti di Milano, come il Castello Sforzesco e il Duomo. L’edificio, completamente ristrutturato, è di proprietà del fondo Tiepolo gestito da Generali Real Estate SGR SpA, con cui WeWork ha collaborato anche per la propria presenza a Parigi. WeWork è stata supportata nell’identificazione degli immobili dalla società di consulenza immobiliare JLL Italia.

WeWork

La mission di WeWork è offrire ai propri membri gli spazi, le connessioni e i servizi di cui hanno bisogno per creare un ambiente di lavoro ideale, che favorisca la collaborazione tra i professionisti per aiutare le aziende a crescere e a prosperare. Fondata nel 2010, a New York, da Adam Neumann e Miguel McKelvey, attualmente impiega 5000 dipendenti a livello globale, distribuiti in 280 location situate in 75 città in tutto il mondo. WeWork è costantemente alla ricerca di professionisti attivi in tutte gli ambiti e aziende, grandi e piccole, per offrire loro tutti i benefici disponibili in ogni Paese e uno staff attivo a livello locale per le loro necessità. Tra le aziende associate che vanno dalle startup alle società di medie e grandi dimensioni si possono citare: Delta, IBM, KMPG, GE, Dropbox e Samsung. Oltre il 70% dei professionisti membri di WeWork nel mondo collabora tra loro. Le location internazionali, inoltre, rappresentano hub ideali per i viaggi di lavoro e consentono un elevato grado di flessibilità sia per aziende multinazionali che per piccole e medie imprese, nonché un’agevolazione nell’espansione verso nuovi mercati.