Switch2Product, ecco le 3 startup vincitrici della call del Polihub

PowerNap, Musa e Hexagro sono i progetti che si sono aggiudicati l'ottava edizione della competizione promossa dall’incubatore del Politecnico di Milano. Il Ceo Stefano Mainetti: «Nostro obiettivo è premiare la capacità del team di arrivare il prima possibile sul mercato»

Call4Ideas

di Fabrizio Marino

I vincitori dell’ottava edizione S2PI vincitori dell’ottava edizione S2PSono Power Nap, Musa ed Hexagro le tre startup che si sono aggiudicate l’ottava edizione di “Switch2Product” il contest promosso da Polihub, incubatore del Politecnico di Milano, che anche quest’anno premia le migliori idee innovative pronte a trasformarsi in imprese. I vincitori usufruiranno gratuitamente dei servizi di tutorship e mentorship dell’incubatore, con l’obiettivo di affinare la strategia di posizionamento sul mercato e consolidare le competenze del team.

PowerNap è un prodotto di design “intelligente” per fornire ai ristoratori uno strumento che consenta loro di migliorare la relazione con i clienti attraverso le tecnologie mobile; Musa sviluppa un videogioco intuitivo e divertente per far apprendere la musica ai bambini; mentre Hexagro ha messo a punto un sistema di orto biologico dal design innovativo per appartamenti basato sull’aeroponica che riduce i consumi di energia, spazio e tempo.

Nello specifico le tre startup avranno accesso agevolato al know how tecnologico e ai laboratori messi a disposizione dal Politecnico di Milano, avranno la possibilità di accedere a un finanziamento seed da parte di investitori facenti parte del network PoliHub, e saranno supportati nell’implementazione e attuazione di una strategia di go to market grazie ai mentors messi a disposizione all’interno del programma di accelerazione.

«Switch2Product è una competizione rivolta a studenti e neolaureati in continua crescita: in questa edizione ha coinvolto 114 progetti, più di 300 persone di cui il 20% donne con un trend positivo di crescita sulla scorsa edizione del 25% – ha commentato Stefano Mainetti, consigliere delegato di PoliHub – Il nostro obiettivo è premiare non solo la potenzialità dell’idea imprenditoriale, ma la capacita del team di arrivare il prima possibile sul mercato trasformando il progetto in reale innovazione. Per i vincitori comincia adesso il percorso di accelerazione che ci auguriamo possa portare queste iniziative ad arricchire la tradizione di successo dei vincitori della S2P».

I progetti finalisti, che si sono aggiudicati comunque quattro mesi di accelerazione nell’incubatore, hanno partecipato allo Startup Program di Polihub, il percorso di empowerment imprenditoriale sviluppato in collaborazione con il Mip e dedicato ad aspiranti imprenditori, della durata di due mesi.

Già in passato “Switch2Product” è stata vetrina di idee imprenditoriali innovative rivelatesi poi imprese di successo. Per citare qualche esempio: Empatica, wearable device in grado di misurare le emozioni, dopo la fusione con il MIT di Boston ha lanciato Embrace altro dispositivo indossabile per prevedere gli attacchi di epilessia; Fabtotum startup che ha ideato una stampante 3d recentemente acquistata da Zucchetti; Goliath azienda che realizza una macchina utensile mobile a controllo numerico per lavorazioni, fresatura, o incisione su pezzi piani. Proprio uno dei fondatori di Goliath, Lorenzo Frangi, in occasione della finale della call ha portato la sua testimonianza agli altri imprenditori a un anno di distanza dalla vittoria della “Switch2Product” del 2015.

Switch2Product è un’iniziativa di PoliHub, lo Startup District & Incubator del Politecnico di Milano, gestito da Fondazione Politecnico di Milano, con il contributo del Comune di Milano, svolta in collaborazione con Fondazione Banca del Monte di Lombardia e con il supporto di Microsoft e Fondazione Cariplo.