Genenta, la startup del biotech si allea con un'azienda per un prodotto anti-cancro

L'accordo tra la società co-fondata da Pierluigi Paracchi e MolMed, guidata da Riccardo Palmisano (da poco presidente di Assobiotec), prevede lo sviluppo e la produzione di una terapia genica per il trattamento del mieloma multiplo

Open innovation

Pierluigi Paracchi, co-founder di Genenta SciencePierluigi Paracchi, co-founder di Genenta ScienceUna startup del biotech si allea con azienda in fase di crescita per lo sviluppo di un prodotto contro i tumori. Genenta Science, startup cofondata da Pierluigi Paracchi che si propone di sviluppare una terapia basata sull’inserimento di un gene terapeutico nelle cellule staminali indifferenziate del midollo osseo, ha appena siglato un accordo pluriennale di collaborazione con MolMed - azienda biotecnologica focalizzata su ricerca, sviluppo e validazione clinica di terapie innovative per la cura del cancro - per lo sviluppo e la produzione di una terapia genica per il trattamento del mieloma multiplo.

Come nasce Genenta e perché l'anno scorso ha raggiunto i 10 milioni di euro di finanziamento

In base a tale accordo, MolMed fornirà a Genenta servizi di sviluppo e validazione di metodi di produzione e Riccardo Palmisano, Ceo di MolMedRiccardo Palmisano, Ceo di MolMedmetodi analitici nell’ambito delle attività propedeutiche alle fasi di sperimentazione clinica in cui verrà indagato il prodotto di Genenta, e la supporterà nella predisposizione e nell’aggiornamento della Documentazione Regolatoria necessaria per ottenere l’autorizzazione per l’avvio della sperimentazione clinica.

Il contratto prevede altresì che la collaborazione tra le due Società prosegua anche una volta ottenuta tale autorizzazione, quando MolMed supporterà Genenta nella produzione in esclusiva dei lotti impiegati in tutte le fasi di sviluppo clinico in cui la terapia genica del mieloma multiplo sarà oggetto di studio.

“Siamo lieti di poter dare immediato seguito a quanto recentemente anticipato in occasione dell’approvazione del bilancio 2015: la firma di questo nuovo accordo di collaborazione con un partner industriale conferma una volta di più l’eccellenza della nostra Società nello sviluppo e nella produzione di terapie cellulari e geniche” ha dichiarato Riccardo Palmisano, Amministratore Delegato di MolMed dallo scorso dicembre e di recente nominato alla presidenza di Assobiotec, associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie che fa parte di Federchimica. “Siamo fiduciosi – ha proseguito Palmisano - che la partnership che prende il via oggi con Genenta sarà proficua e di successo, ma ciò che fin da subito ci rende ulteriormente soddisfatti dell’accordo appena siglato è che coinvolge una promettente realtà biotech italiana come Genenta e che in tal modo MolMed possa essere parte attiva nel processo di rafforzamento e crescita del settore sul nostro territorio.”

“Lo scopo di Genenta Science è quello di portare rapidamente alla sperimentazione clinica, quindi sul paziente, il risultato di anni di attività di ricerca sullo sviluppo di terapie geniche innovative per l’inibizione dei tumori, mantenendo sempre come primo obiettivo il rigore scientifico e la sicurezza dei pazienti”, ha dichiarato Pierluigi Paracchi, Presidente e Amministratore Delegato di Genenta Science, “la collaborazione con MolMed ci consente di perseguire efficacemente tale obiettivo”.

Cos’è il Mieloma Multiplo -  Si tratta di un tumore del midollo osseo causato dal danneggiamento del Dna di alcune plasmacellule, le cellule immunitarie che producono anticorpi per difendere l’organismo. Nel Mieloma Multiplo le plasmacellule danneggiate si accumulano nel midollo osseo producendo anticorpi e citochine infiammatorie in eccesso e impedendo la normale formazione delle cellule del sangue sane, infine, determinando anemia, difetti della coagulazione e immunosoppressione. Alla patologia si associa anche la sintesi anomala di osteoclasti, le cellule deputate al riassorbimento dell’osso, determinando fragilità dell’osso e conseguenti fratture. (L.M.)