Chi sono i primi 20 venture capitalist del mondo

Cb Insights ha stilato una lista dei principali investitori in startup, basandosi sull'entità del ritorno economico dell'investimento. C'è chi ha scommesso su Twitter quando aveva solo 25 dipendenti, chi ha capito il fenomeno WhatsApp prima di Facebook e chi ha puntato su company cinesi appena nate. Eccoli uno per uno

Capitale di rischio

Peter Fenton, venture capitalist di Benchmark, ha investito in Twitter quando la società aveva solo 25 dipendenti e stava cercando di porre rimedio alle disfunzioni nel servizio. Jim Goetz di Sequoia Capital è stato uno dei pochi a scommettere soldi su WhatsApp prima che fosse acquisita da Facebook. Jenny Lee di Ggv Capital, è stata tra i primi investitori di 21Vianet, un provider cinese di servizi per data center che successivamente si è quotato in Borsa. Rebecca Lynn ha creduto sin dall’inizio nella piattaforma di prestito alternativo Lending Club, che poi si è quotata sul mercato azionario nel 2014.

Sono alcuni dei principali venture capitalist mondiali che hanno fatto una fortuna grazie alla loro intuizione e al loro senso degli affari.

Mentre alcuni investitori preferiscono iniettare denaro in startup più mature e con valutazioni già molto elevate quali Uber o AirBnb, i venture capitalist sono coloro che, di solito, puntano a identificare le società più promettenti durante la prima fase della loro esistenza e a scommettere sulla loro crescita. Per questo sono noti come early-stage investors.

CB Insights ha stilato una lista dei 100 maggiori venture capitalist mondiali, dalla quale il New York Times ha ricavato una classifica più ristretta: 20 investitori in capitale di rischio. Qui è possibile leggere l’articolo e la lista completa. Dalla classifica emerge che tre quarti di questi “top 20” sono soliti puntare denaro sulle startup durante i primi round di finanziamento. Solo pochi di essi sono interessati a investimenti nelle fasi successive della vita di una company.

Il criterio utilizzato da CB Insights per stabilire quali siano i principali venture capitalists a livello mondiale è basato sull'entità del ritorno economico che questi investitori hanno ricavato quando le società sulle quali avevano scommesso si sono quotate in Borsa o sono state acquisite. La ricerca si è concentrata sulle performance degli investitori dal 2008 ad oggi.

Ecco la lista dei primi 20 venture capitalist nel mondo con i loro nomi, il nome della società di venture capital di cui fanno parte e quelli delle società che hanno finanziato e dalle quali hanno tratto un maggior ritorno economico.

1. Investore: Peter Fenton. Società di venture capital: Benchmark
Investimenti in: Twitter, New Relic e Zendesk

2. Fred Wilson, Union Square Ventures
Twitter, Tumblr e Etsy

3. Chris Sacca, Lowercase Capital
Twitter e Instagram

4. Josh Kopelman, First Round Capital
LinkedIn e OnDeck Capital

5. Jim Goetz, Sequoia Capital
WhatsApp, Palo Alto Networks e Barracuda Networks

6. Danny Rimer, Index Ventures
King Digital Entertainment, Etsy and Net-a-Porter.

7. Steve Anderson, Baseline Ventures
Instagram e ExactTarget.

8. Bill Gurley, Benchmark
GrubHub, OpenTable e Zillow

9. Neil Shen, Sequoia Capital (Cina)
JD.com, Alibaba e Qihoo 360

10. Scott Sandell, New Enterprise Associates
Workday, Tableau Software and Spreadtrum Communications.

11. Jim Breyer, Breyer Associates
Facebook, Etsy e Legendary Entertainment.

12. Peter Thiel, Founders Fund
Facebook, Yammer and Powerset

13. Sir Michael Moritz, Sequoia Capital
LinkedIn e Zappos

14. Mike Maples, Jr., Floodgate
Twitter, Twitch.tv e Demandforce

15. Marc Andreessen, Andreessen Horowitz
Skype (investimento guidato dal suo co-founder, Ben Horowitz) e Kno

16. Aydin Senkut, Felicis Ventures
Meraki, Fitbit e Shopify.

17. Jenny Lee, GGV Capital
YY.com, Pactera Technology International e 21Vianet

18. Roelof Botha, Sequoia Capital
Instagram e Square

19. Brad Feld, Foundry Group
Zynga, Fitbit, MakerBot e Rally Software

20. Rebecca Lynn, Canvas Ventures
Lending Club, FutureAdvisor e Check

(L.M.)