Think for Social, ecco i 3 vincitori del bando Vodafone

Click For All (kit informatico per disabili), D-Heart (elettrocardiogramma a portata di smartphone) e Student on Stage, portale per favorire l'integrazione dei giovani nelle aziende, sono i progetti selezionati da Fondazione Vodafone Italia per sostenere l'innovazione sociale. Vincono in tutto 660mila euro

Innovazione sociale

Un kit informatico per migliorare l’accesso ai device alle persone con disabilità motoria ed intellettiva, una strumentazione per fare l’elettrocardiogramma con lo smartphone, un portale per favorire l’integrazione dei giovani nelle aziende: sono le tre idee vincitrici di Think for Social, il bando da un milione di euro promosso da Fondazione Vodafone Italia.

Si è conclusa a Milano presso il Vodafone Village la selezione di questo programma nato per premiare i progetti più innovativi che utilizzano la tecnologia come strumento di sviluppo sociale, realizzato in collaborazione con Polihub, l’incubatore di impresa del Politecnico gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano.

VIDEOINTERVISTA - «PERCHÉ ABBIAMO SCELTO DI METTERE 1 MILIONE A DISPOSIZIONE DELL'INNOVAZIONE SOCIALE»

Lanciato a febbraio 2015 e rivolto a organizzazioni non profit, gruppi di studenti e partnership nate da organizzazioni non profit e imprese, il bando, aperto fino ad aprile 2015, ha permesso di raccogliere oltre 400 candidature di progetti da sviluppare in tre diversi ambiti: salute e benessere, cultura e istruzione, agricoltura, alimentazione e ambiente.

Grazie a una prima fase di selezione degli oltre 400 candidati, sono state individuate le 20 migliori squadre che hanno avuto l’opportunità di accedere all’Innovation Week End organizzato in occasione del Festival dell’Economia di Trento 2015, nel corso del quale hanno presentato i loro progetti. Vagliati da una giuria ad hoc, chiamata a votare le 10 migliori idee, i progetti finalisti hanno ricevuto un grant di 30mila euro cadauno e proseguito il loro percorso di incubazione per 4 mesi con il supporto di Polihub.

Finalmente il primo marzo, a Milano, la fase conclusiva di “Think for Social” con la votazione dei 3 progetti vincitori che si sono aggiudicati il grant complessivo di 660 mila euro messo a disposizione da Fondazione Vodafone Italia.

Composta da Andrea Gumina, membro dell’Ufficio di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico, Denise Di Dio, ricercatrice e managing director del Gruppo di Ricerca Tiresia, Stefano Mainetti, consigliere delegato di Polihub, Enrico Resmini, vice presidente di Fondazione Vodafone Italia, e Maria Cristina Ferradini, responsabile del dipartimento di Sostenibilità e Fondazione Vodafone Italia, la giuria ha decretato vincitori i seguenti progetti:

CLICK FOR ALL - È un kit informatico di auto-costruzione pensato per consentire a persone con disabilità motoria ed intellettiva di semplificare e migliorare l’accesso a computer, tablet, smartphone e schermi touchscreen standard, attraverso interfacce personalizzate rispetto alle loro abilità e capacità, cognitive, motorie e sensoriali.  È configurabile attraverso un’interfaccia grafica semplice e alla portata di chiunque.

D-HEART - Un ECG (Elettrocardiogramma) a portata di smartphone: un dispositivo collegato ad elettrodi che, abbinato via Bluetooth ad una applicazione presente sul proprio smartphone, esegue un ECG corretto e scientificamente affidabile “in remoto”. Lo smartphone diventa uno strumento per eseguire una diagnosi precoce a costo ridotto, abilitando chiunque all’utilizzo di uno strumento medico.

STUDENT ON STAGE - Un portale web che avvicina ed aggrega studenti, scuola e aziende per promuovere l’alternanza scuola lavoro, favorire placement e l’integrazione dei giovani nelle aziende.

Il bando “Think for Social” ha ricevuto il patrocinio dell’Agenzia Nazionale per i Giovani e il sostegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria.

Con questa iniziativa Fondazione Vodafone Italia ha voluto rinnovare l’impegno a sostenere la società civile favorendo accessibilità e inclusione e contribuendo a migliorare la qualità della vita delle persone attraverso lo sviluppo di strumenti che utilizzano la tecnologia a fini sociali.

Dalla sua nascita nel 2002 ad oggi, la Fondazione Vodafone Italia ha finanziato e reso sostenibili nel tempo 404 progetti, per un totale di oltre 79 milioni di euro.

Fondazione Vodafone Italia ha un suo Cda composto da membri del management di Vodafone Italia, ed un Comitato Scientifico costituito da Juan Carlos De Martin, accademico ed editorialista de La Stampa, Simonetta Matone, Sostituto Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Roma, Paola Severino, giurista ed accademica, Luciano Violante, docente e politico, già Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia e della Camera dei Deputati. (L.M.)

 

Articoli Correlati

Think for social, ultimo giorno per partecipare al bando da 1 milione di euro

Innovazione sociale

«Perché abbiamo scelto di mettere 1 milione a disposizione dell'innovazione sociale»

EconomyUpTv

Think for Social, 1 milione di euro per l'innovazione sociale

Il bando