Startup europee, parte la call per portarle in Usa a settembre

Mind the Bridge apre le candidature per 15 scaleup, imprese già pronte allo sbarco sul mercato, da mandare in Silicon Valley, dove parteciperanno a eventi e incontreranno gli investitori. Requisiti richiesti: avere sede nell'Unione europea, essere in crescita e avere intenzione di espandersi negli Usa

La missione

Parte la call per 15 scaleup (le "sorelle maggiori" delle startup) che potranno volare a settembre 2016 in Silicon Valley.

Mind The Bridge, organizzazione internazionale impegnata all’educazione all’imprenditorialità per startup, in partnership con la Commissione europea e Startup Europe (progetto della Ue per rafforzare l'imprenditoria digitale europea) annuncia l’apertura di una call per la prossima generazione di unicorni europei (così si definiscono le startup della Ue che superano il miliardo di fatturato) che saranno selezionati per la missione SEC2SV (Startup Europe Comes to Silicon Valley). Si tratta di un periodo di una settimana durante il quale si riuniranno il prossimo settembre in Silicon Valley le più promettenti scaleup europee, le aziende, gli investitori e i policy makers .

Scopo del SEC2SV è accogliere la prossima classe di scaleup europee, ovvero quelle startup mature e pronte a decollare, sfruttando le opportunità offerte dalla valle dell’innovazione californiana e dal mercato statunitense.

Le società interessate, provenienti da tutta Europa, possono presentare la propria candidatura attraverso questo form - f6s scaleup form. C’è tempo un mese e mezzo da oggi, dopodiché un comitato di investitori europei e statunitensi ammetterà soltanto 15 aziende.

Le startup interessate devono avere i seguenti requisiti minimi:
♦essere una società basata nell’Unione europea
♦avere una crescita annuale media in dipendenti o turnover maggiore del 20% all’anno nell’arco dei tre anni (con oltre dieci dipendenti all’inizio del triennio)
♦desiderare di espandersi nel mercato Usa o avere già una presenza negli Stati Uniti
♦essere innovativa

La selezione dei partecipanti avverrà con il supporto di diverse organizzazioni partner che operano in Silicon Valley. Nel 2015 14 società europee, in rappresentanza di nove Paesi, sono state scelte per partecipare alla missione SEC2SV. In tutto queste aziende hanno generato oltre 60 milioni di dollari di ricavi e hanno avuto oltre mille dipendenti. Tra queste c’erano società tedesche ad alto tasso di crescita quali Shopgate e Entrade, le britanniche Relaeyes e Versarien, la spagnola Job and Talent, la francese TVTY e l’italiana Mosaicoon.

► Mosaicoon, l'italiana tra le "magnifiche 15 Ue" in volo per la Silicon Valley

Durante SEC2SV 2016, le scaleup avranno l’opportunità di presentarsi all’European Innovation Day (alla conferenza di apertura, con oltre 60 speaker e più di 800 partecipanti) e di fare il proprio ingresso in una programma tagliato su misura per loro che prevede attività di  mentoring, networking e incontri con importanti stakeholders. In particolare è previsto uno Scaleup Summit di tre giorni che comprenderà tavole rotonde con una trentina di esperti della Silicon Valley su vari temi. I prescelti saranno inoltre invitati a eventi esclusivi (Consolato europeo di San Francisco) e incontri presso società e istituzioni della Silicon Valley (Apple, Airbnb, Andreessen and Horowitz, Silicon Valley Bank, Squire Patton Boggs, solo per fare qualche nome dell’edizione 2015). (L.M.)