Expo, le 24 startup che hanno conquistato il Padiglione Italia

Sono le neoimprese, selezionate da Regione Lombardia e Unioncamere, che troveremo nello spazio dedicato agli imprenditori under 35. Agrifood, life science, social innovation, industrial, smart cities, energy, environment i settori nei quali sono attive. Ecco quali sono e che cosa fanno

Innovazione

Agrifood, life science, social innovation, industrial, smart cities, energy, environment: sono questi i settori in cui sono state selezionate 24 nuove imprese dal bando Startup per Expo, promosso da Regione Lombardia e Unioncamere e dedicato a startup guidate da imprenditori under 35. Obiettivo del bando è proprio incentivare lo sviluppo di nuove imprese che propongano al mercato idee originali, nuovi prodotti, nuovi servizi, nuovi modelli organizzativi e che contribuiscano a migliorare lo sviluppo sostenibile e stimolare la competizione tra progetti ad alto contenuto di conoscenza da presentare tra le eccellenze italiane durante Expo Milano 2015.

Ben 144 le startup che hanno partecipato presentando il proprio progetto, 100 quelle ammesse e agevolate nella Fase 1 (con contributi a fondo perduto in servizi di affiancamento, consulenza e/o investimento in capitale umano. L’importo per impresa è pari a 15mila euro), 60 i progetti selezionati per la Fase 2 (per la partecipazione al programma Spazio Start Up di Padiglione Italia) e solo 24 le vincitrici.

Ecco, nel dettaglio chi sono e che cosa fanno le startup che incontreremo nello spazio startup del Padiglione Italia durante Expo.

Algamundi S.r.l. Startup milanese che ha ideato algae4farm.com, progetto che intende realizzare un’applicazione pilota e il successivo scale-up tecnologico di innovativi impianti di coltivazione di micro-alghe capaci di integrare il ciclo produttivo delle imprese operanti nel settore agricolo e zootecnico. 

Antecs S.r.l. Startup che vuole realizzare un nuovo sistema integrato per il trade/commerce dall’Italia alla Cina di prodotti di eccellenza del settore food & beverage. 

Bepart Società Cooperativa Impresa Sociale. Impresa innovativa che intende cambiare volto alla città, riempiendola di arte, design, video, suoni e parole: attraverso la realtà aumentata chiunque avrà la possibilità di creare contenuti e fruirli direttamente negli spazi per cui sono stati pensati. 

Bioside S.r.l. Il progetto ideato da questa startup si chiama Melissa e consiste in metodiche diagnostiche economiche, veloci e innovative nel settore della sicurezza alimentare. Nello specifico, la startup ha ideato innovativi kit di diagnostica molecolare portatile per l’identificazione di patogeni in ambito agrifood e tracciabilità carni. 

Carsh S.r.l.s. Si tratta di un aggregatore di servizi di sharing (car, scooter, bike) che ha come obiettivo la diffusione della cultura della mobilità sostenibile e alternativa. 

Cloubs di Luca Tarasco. È un servizio che permette ai clienti dei locali pubblici di ordinare cibo e bevande in autonomia direttamente dal proprio smartphone, riducendo i tempi di attesa e ottimizzando i flussi di lavoro.

D-Orbit S.r.l. Società operativa nel settore spazio che sta lavorando sul progetto D-Sat: arrestare l'aumento sistematico della concentrazione di oggetti nello spazio, promuovendo un futuro sostenibile e redditizio per l'industria spaziale, e un ambiente pulito e sicuro per le missioni spaziali. Il dispositivo di decommissioning sviluppato da D-Orbit è una soluzione innovativa che consente agli operatori satellitari, nel rispetto delle regolamentazioni internazionali di space debris mitigation, di rimuovere i satelliti in orbita in modo sicuro, rapido ed efficace al termine della vita operativa o in caso di guasto.

Drive2go S.r.l. In collaborazione con il Politecnico di Milano, Drive2go S.r.l. intende cambiare lo stile di guida per il trasporto merci attraverso il sistema DST - Driving Style Tools - che consente di monitorare il modo di guidare per ridurre i consumi di carburante, con risparmi dal 4% al 10%, per aumentare il livello di sicurezza dell’insieme autista/mezzo/passeggeri o merci trasportate e per diminuire le emissioni nocive in atmosfera. 

Equilibrium S.r.l. Costruire e ristrutturare con canapa e calce: questo l’obiettivo della startup innovativa che opera nel settore della bioedilizia con prodotti innovativi, nati dall’accoppiamento di truciolato vegetale di canapa con un legante minerale a base di calce idrata e additivi naturali ed acqua.

FlowMetric Europe S.r.l. È un progetto imprenditoriale che intende rispondere in maniera innovativa alle necessità industriali nell’ambito della ricerca biomedica e sicurezza agroalimentare. 

GaiaG S.r.l. È l’ideatrice di EumetAge® for PRECISION AGRICULTURE , sistema di WEB DSS per ottimizzare le decisioni produttive nel settore dell’agricoltura di precisione.

I.DEA Pack S.r.l. Si occupa della progettazione, realizzazione e vendita di macchine termosigillatrici e termoformatrici per il confezionamento di prodotti alimentari. 

Ikrotech S.r.l. Ha ideato il sistema IOT per l’efficenza energetica. Il progetto prevede la realizzazione di un prodotto elettronico IOT denominato HOOP in grado di gestire in modo intelligente e da remoto gli impianti tecnici di un immobile. Lo scopo è la riduzione dei consumi energetici relativi al riscaldamento/ raffrescamento (termoregolazione multizona) e all’elettricità. 

Leaf Space S.r.l. si propone di semplificare l’accesso allo spazio per gli operatori di microsatelliti, offrendo un servizio completo per il cosiddetto “ground segment”. 

Menuale S.r.l. È un motore di ricerca di ristoranti decisamente innovativo perché la ricerca parte dal piatto: digitando quello di cui si ha voglia, il sito risponde con una lista di ristoranti che lo preparano. 

Mine S.r.l.s. È l’ideatrice di Vendienegia.it, piattaforma dedicata ai produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili che si propone di aggregare l’offerta di energia pulita per portarla sul mercato. 

More S.r.l. Il suo progetto si chiama Save Water & Energy Sede, e si propone di fornire agli operatori del settore idrico uno strumento indispensabile per assicurare efficienza delle reti la cui gestione si basa su un’adeguata conoscenza e diagnostica della funzionalità. 

NextMaterials S.r.l. Spin-off del Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM) opera nel campo dei materiali e dei trattamenti ad alto livello tecnologico e ha ideato Filtri antibatterici per la sicurezza alimentare.

Rigam Engineering S.r.l. È una giovane azienda che progetta e costruisce nuove soluzioni di packaging per l’industria alimentare, concentrandosi sul packaging di facile utilizzo, dove sistemi innovativi creano soluzioni migliori per i produttori e per i consumatori finali. In particolare, la start up ha sviluppato la produzione di un dispositivo per agevolare l’estrazione di prodotti in filetti (ad es. tonno, sgombri) da contenitori e una serie di fermaprodotto per contenitori di latta e per vasetti in vetro. Inoltre, Rigam Engineering progetta e costruisce le macchine e gli impianti per inserire in modo automatico gli estrattori e i fermaprodotto nei contenitori e nei vasetti, oltre al macchine e impianti per l’automazione industriale in genere. Infine, fornisce servizi di progettazione e consulenza nel campo della produzione industriale studiando soluzioni innovative ad alto contenuto tecnologico.

Sommelyou S.r.l. È una sorta di sommelier virtuale che indirizza il cliente nella scelta del vino attraverso un’app per tablet (iOs e Android) intuitiva e multilingua. È realizzato su misura per ristoranti, enoteche e a breve anche per la grande distribuzione. 

Tree Solutions S.r.l. Fornisce servizi integrati di consulenza energetica e inoltre sviluppa e implementa soluzioni per l’efficienza energetica, con focus sugli impianti termici. 

What A Space S.r.l. Si tratta di una community online di imprenditori e creativi che vogliono organizzare eventi o temporary shop per far emergere le proprie idee, creazioni e prodotti. 

Wise S.r.l. Ha ideato WISEneuro: la nuova generazione di elettrodi per Neuromodulazione per la cura del dolore cronico e per il monitoraggio preoperatorio dell’Epilessia.

Zamgam S.r.l.s. Il suo progetto si chiama Viveat e si tratta di un sistema che permette di accorciare la distanza tra il produttore e il consumatore attraverso un’etichetta digitale anticontraffazione posta sulla bottiglia, che garantisce sia l’autenticità dei prodotti che un’esperienza di consumo unica e originale. Viveat ricostruisce il rapporto tra aziende del settore enogastronomico e consumatori grazie all’Internet of Things. 

Articoli Correlati

Expo2015, l'Onu sceglie una startup italiana per far conoscere l'arte "emergente"

No-profit

All'Expo la bottiglia ideale per l'olio Made in Italy

Design

Quicibo vince un posto a Expo 2015

Agroalimentare

Expo 2015 si vedrà anche con gli smart glass Made in Italy

Realtà aumentata