Quadrivio si prende la maggioranza di Somacis (circuiti stampati Made in Italy)

Come primo investimento, il nuovo fondo di private equity ha scelto il gruppo marchigiano che produce circuiti hi-tech per il settore aerospaziale, medicale e delle infrastrutture. Valore della transazione: 100 milioni di euro. Obiettivo: aiutare l'azienda italiana a espandersi negli Usa e in Asia

Internazionalizzazione

Circuiti stampati ad alta tecnologia interamente Made in Italy: è questo il primo investimento del nuovo fondo di Quadrivio, guidato da Alessandro Binello e Walter Ricciotti, che si è preso la maggioranza del Gruppo Somacis, azienda di Castelfidardo (Ancona). Obiettivo: aiutare l’azienda italiana ad espandersi nei mercati esteri, in particolare negli Stati Uniti e in Asia.

Dopo aver fatto il primo closing a fine dicembre 2015, raccogliendo impegni per oltre 130 milioni di euro, il nuovo fondo di Private Equity ha completato il primo investimento acquisendo la maggioranza di Somacis, tra i leader nella produzione di circuiti stampati ad alta tecnologia, destinati, principalmente, al settore aerospaziale, medicale e delle infrastrutture (trasmissioni radio e satellitari).

L’operazione, si legge in un comunicato diffuso da Quadrivio, ha come obiettivo principale il supporto al Gruppo Somacis nel consolidamento della sua strategia di sviluppo soprattutto nei mercati nord americano e asiatico, attività già intrapresa dall’azienda con i due stabilimenti produttivi situati in California e a Dongguan (Cina).

Inoltre il team ha già individuato e sta valutando un primo add-on per contribuire alla crescita della società, tramite l’acquisizione di una società attiva nello stesso settore.

In questo scenario il valore della transazione di investimento sarà pari a oltre 100 milioni di euro, considerato che il Gruppo Somacis raggiungerà un fatturato complessivo superiore a 110 milioni di euro, di cui oltre il 90% realizzato all’estero, con un margine operativo pari ad oltre il 15% e con un tasso di crescita registrato negli ultimi anni pari al 13%.

Quadrivio, negli anni, ha maturato una forte esperienza nel supportare le aziende nella crescita internazionale nei mercati extra Europa quali Stati Uniti e Asia, sia tramite add-on acquisition di società internazionali, come nei casi di Suba Seeds e Fine Sounds, sia attraverso il supporto nell’apertura di branch commerciali e nuovi punti vendita, come per Lo Scoiattolo e Rossopomodoro. 

Con questo primo investimento si avvia l’operatività del terzo fondo di Quadrivio dedicato alle piccole e medie imprese italiane, con un chiaro posizionamento competitivo in mercati di nicchia e con forti potenziale di crescita internazionale, grazie anche al supporto degli uffici di Stati Uniti e Asia.

Walter Ricciotti, amministratore delegato di Quadrivio Capital SGR, ha così commentato l’operazione: “Le caratteristiche intrinseche di leader di nicchia del Gruppo Somacis ed il posizionamento internazionale rappresentano gli elementi fondamentali che, assieme all’attuale management dell’azienda, vorremmo sfruttare per cogliere le migliori opportunità di consolidamento sui mercati internazionali e negli Usa in particolare. L’obiettivo di Quadrivio è supportare la crescita di Somacis anche grazie agli uffici internazionali che abbiamo negli Stati Uniti e in Cina”.

Advisor dell’operazione per Quadrivio sono stati lo studio legale Accinni Cartolano e Associati, Russo de Rosa e Associati, per le tematiche di carattere fiscale, Pwc per la due diligence contabile e finanziaria e Alkemy per le attività di valutazione di business. I venditori sono stati invece assistiti da EY in qualità di advisor finanziario, dallo studio legale Gattai Minoli Agostinelli & Partners e dallo studio legale STLex.

Quadrivio Capital SGR è uno dei maggiori operatori nella gestione di fondi alternativi in Italia attivo nei settori del Private Equity, Venture Capital, Energy, Fund of Funds, Impact Investment e Private Debt, con oltre 1,2 miliardi di assets in gestione. Il Gruppo si avvale dell’esperienza di 60 professionisti, di cui 45 nei team d’investimento dedicati alle singole aree di business e 15 nelle funzioni corporate dedicate a compliance, risk, antiriciclaggio, legale, investor relations e amministrazione, finanza e controllo.

Ad oggi la SGR è in raccolta con il suo terzo fondo di Private Equity e con il terzo fondo di Clean Energy (che ha già fatto un primo closing in marzo 2015). Inoltre è stata la prima SGR in Italia a ricevere l’autorizzazione da parte di Banca d’Italia per estendere la sua operatività anche all’area di Private Debt, per fare emissione di finanziamenti diretti alle imprese, per la quale è in raccolta con un fondo da 300 milioni di euro.

A oggi nel portafoglio di Quadrivio Private Equity sono presenti: Emmeci, produttore italiano leader nella creazione di macchinari per la produzione automatizzata di scatole in catone rigido; Sebeto, catena di ristorazione presente a livello globale con i marchi Rossopomodoro, Anema e Cozze, Rossosapore, Ham e Coq; Raviolificio Lo Scoiattolo, terzo produttore in Italia nel settore della pasta fresca liscia e ripiena con un’importante presenza all’estero; Forno d’Asolo: leader italiano nella produzione di prodotti surgelati prevalentemente croissant e prodotti da forno salati; Pantex International, leader italiano nella produzione di componentistica ad elevato valore aggiunto (top sheet ed elastici) per prodotti per l’igiene personale. (L.M.)