Generali, al via la maratona dell'innovazione per i dipendenti

La società assicurativa ha organizzato un hackaton, che si svolgerà il 16 e 17 marzo alla fondazione Cini di Venezia, in cui si sfideranno 160 persone tra dipendenti e agenti. L’obiettivo? Realizzare soluzioni innovative e tecnologicamente all’avanguardia per il mondo assicurativo

Il contest

Un hackaton per i propri dipendenti. È l’iniziativa promossa da Generali, che ha organizzato una maratona non stop di 24 ore a cui parteciperanno 20 squadre e coinvolgerà 120 dipendenti e 40 agenti. L’obiettivo della gara, che si svolgerà alla fondazione Cini di Venezia il 16 e 17 marzo, è quello far realizzare ai partecipanti soluzioni innovative e tecnologicamente all’avanguardia per il mondo assicurativo, seguendo quattro brief differenti.

Al termine dei lavori, ogni team presenterà i propri progetti alla giuria di valutazione e i migliori otto selezionati dovranno esporre la propria idea in un pitch di dieci minuti, seguendo il modello tipico di presentazione delle startup agli investitori. Al termine della discussione la giuria di Generali Italia selezionerà un vincitore.

«L’innovazione è uno dei pilastri fondamentali della strategia di Generali - afferma in una videointervista a Digital4Executive Fabio Oggioni, responsabile IT architettura, innovazione e sinistri, Generali Italia - Da due anni abbiamo avviato un percorso che consente a Generali di essere unica e distintiva e che permetta ad agenti e clienti di avere un servizio eccellente».

«Per Generali Italia è fondamentale coinvolgere sia i propri dipendenti che i propri agenti non solo nella revisione dei prodotti e dei servizi, ma anche sotto il profilo dell'organizzazione e della cultura aziendale - aggiunge Ivano Bosisio, ‎head of operational excellence & head of procurement, Generali Italia - Stiamo cercando di trasformarci e l‘hackathon ci aiuta a far emergere nuove idee e a diffondere la volontà di lavorare in modo diverso all’interno di tutta la nostra organizzazione. E in questo momento di cambiamento ne abbiamo davvero bisogno».

Oltre all’hackathon, con il supporto di una società specializzata, Generali Italia ha anche lanciato un contest sugli studenti universitari/neolaureati, nella fascia d’età compresa tra i 18 e i 25 anni, per raccogliere idee innovative sugli stessi temi su cui si sfideranno i 120 dipendenti e gli agenti. Lo studente che presenterà la migliore idea sarà premiato con 1.500 euro.  

Articoli Correlati

Insurtech, cinque startup che hanno successo grazie al peer-to-peer

InsuranceUp

Perché l'insurtech non farà scomparire gli agenti assicurativi

InsuranceUp

Blockchain, in Giappone il primo utilizzo nel settore assicurativo

InsuranceUp

Juniper Research, in cinque anni piattaforme insurtech su del 34%

InsuranceUp