Professioni digitali, ecco lo strumento per sapere se lo stipendio è giusto

Con ConfrontaStipendio.it si possono confrontare gratuitamente le retribuzioni. Dalle rilevazioni un Cio guadagna in media 110mila euro l'anno, un Digital Marketing Manager 70mila. Valori che crescono del 10% se l'azienda supera i 750 milioni di fatturato

Lavoro

Andrea Rangone, AD di Digital360 GroupAndrea Rangone, AD di Digital360 GroupI recenti dati Eurostat restituiscono un quadro preoccupante del mercato delle competenze digitali nel nostro Paese: siamo tra gli ultimi Paesi UE sia per offerta di esperti ICT (2,5% contro il 3,7% della media UE), che per domanda da parte delle imprese (31% di imprese con posti ICT vacanti contro una media UE del 38%). In un mondo sempre più digitale, l’Italia soffre quindi di un gap evidente, che dipende da scarsa sensibilità e assenza di competenze. È invece necessario porre la giusta attenzione sul tema delle competenze digitali: perché esiste il concreto rischio che, seppure presenti, vengano poco valorizzate, nei percorsi di carriera come nelle remunerazioni.

Per portare trasparenza in questo contesto, Digital360 ha lanciato www.CONFRONTAStipendio.it, un tool interattivo - e gratuito - focalizzato sul mercato italiano e attento alle nuove professionalità del Digitale, con un duplice intento: permettere a chi si occupa di Digitale nell’IT, nel Marketing e nell’eCommerce, di confrontare il proprio stipendio con quello di altri che svolgono attività analoghe all’interno di piccole, medie e grandi imprese italiane; supportare gli HR manager nella corretta comprensione dei livelli di stipendio più adatti ad alcune professionalità del Digitale, verificando la retribuzione dei collaboratori già in organico come di quelli in ingresso.

Proprio la situazione complessiva delle remunerazioni nel mondo digitale si presenta ancora poco chiara e molto eterogenea. Alcuni esempi, che emergono dal tool CONFRONTAStipendio.it, lo testimoniano efficacemente. Analizzando i livelli di retribuzione medi tra uomini e donne, infatti, si conferma una differenza, con i primi che prendono in media quasi un 6% in più delle loro colleghe. Un CIO in una grande impresa guadagna in media poco meno di 110.000 €/anno, un Digital Marketing Manager si assesta sui 70.000 €/anno ma può arrivare anche a superare i 90.000. E in linea di massima, profili simili guadagnano quasi un 10% in più se operano in aziende grandi, con più di 750 Mln€ di fatturato.

In www.CONFRONTAStipendio.it, un algoritmo proprietario incrocia le caratteristiche ricorrenti delle remunerazioni rilevate con i dati indicati dall’utente e rilascia come strumento di benchmark i valori di minimo e massimo retributivo previsti per ogni specifico ruolo e la retribuzione media attesa per lo specifico profilo che emerge dalle risposte date dall’utente. “Per recuperare il gap accumulato nel nostro paese sulla cultura digitale e sulle competenze digitali di imprese e PA - ha spiegato Andrea Rangone, amministratore delegato di Digital360 Group – occorre anche comprendere il valore che le molteplici nuove professionalità del mondo digitale stanno generando. Proprio in quest’ottica, il Network Digital4 ha lanciato www.CONFRONTAStipendio.it, uno strumento interattivo che porta ‘trasparenza’ sulle remunerazioni delle professionalità legate al contesto innovativo del digitale”.